Chocolate chip cookies senza burro e lievito

Food · · 34 commenti

Alè, mi sono trasformata in Nigella (anche se spendo assai meno per lo zucchero…hehehe).

Ma su, come resistere alla possibilità di ricoprirci di farina e schizzare impasto sul soffitto? Impossibile. Sì, anche se la giornata è iniziata alle 7.30 e finita alle 6 dopo la gita di Viola a teatro. Io e lei abbiamo tirato fuori libri di cucina e ingredienti che avevamo in casa alla ricerca di qualche biscottino invitante.

“Facciamo i cookies al cioccolato!” ha proposto lei. Quelle cose molto goduriose e burrose che qui vendono in quasi ogni café ma che noi, senza burro in casa, non potevamo proprio fare. O forse no?

Abbiamo letto un paio di ricette e poi le abbiamo modificate di testa nostra…

 CHOCOLATE CHIP COOKIES SENZA BURRO E LIEVITO

80gr. di olio (metà EVO, metà olio di riso)

180gr. di zucchero di canna

50gr. di zucchero semolato

1 pizzico di sale

1 uovo

30g. latte di mandorla o soya

2 cucchiaini di estratto di vaniglia

320gr. farina 00 medio-forte

mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio

cioccolato fondente q.b.

Tirate fuori latte e uova dal frigo per alcuni minuti, prima di iniziare.

In una ciotola capiente, unite olio, i due zuccheri, il sale e l’estratto di vaniglia e lavorateli insieme. Unite anche l’uovo precedentemente sbattuto e il latte, e mescolate fino ad avere un impasto omogeneo. Aggiungete la farina, setacciata insieme al bicarbonato. Impastate prima con la frusta, poi con le mani, finché l’impasto non è omogeneo. Spezzettate circa metà tavoletta di cioccolato fondente (150gr.) in modo grossolano, e unitelo all’impasto. A questo punto avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo in frigo un’ora (o in freezer venti minuti). A questo punto tiratelo fuori e formate un cilindro, dal quale taglierete delle rondelle. Si consiglia di congelarle per 2-3 ore prima di infornarle per avere un risultato ottimale, noi non avendo tempo le abbiamo messe direttamente in forno a 180 gradi per 10-15 minuti (controllate appena raggiungono la tipica colorazione da cookie, e non preoccupatevi se sembrano troppo soffici, diventeranno più compatti raffreddandosi).

Servite con un bel bicchiere di latte di mandorla freddo.

Commenti

  • Giusto l’altro giorno rileggevo il tuo post sui “piccoli omicidi tra amici”, con Viola alle prese con l’omino di zenzero, ed eccola qua, che è una cuoca scafata! 🙂

  • Da quanto ne so la Nigella sembra spendere tutti i suoi averi per altri tipi di polveri bianche … ma anche con lo zucchero ci da dentro parecchio !

    • Chiara

      eh per questo dicevo che il mio zucchero è meno costoso 🙂

  • naive

    ti sei dimenticata di dire che, per quanto possa essere un’attivita’ divertente da fare con tua figlia, i cookie senza burro fanno piuttosto schifo. Iinfatti puoi fare a meno di tutta quella sfilza di ingredienti esotici (olio di riso??). Per i cookie serve sostanzialmente una cosa sola: un panetto di burro!!!

    • Chiara

      prova la ricetta e dimmi.

    • Manrico

      In effetti no burro, no lievito e no latticini è un po’ triste.
      Mi vengono in mente i bambini malnutriti della paltrow 🙁 lei non sarà mai un’icona gay.

      • Chiara

        hahaha ti assicuro che mangiamo parecchio bene a casa nostra 🙂 E cmq ahimè l’olio non è tanto meno grasso o più sano del burro, specie se cotto!

  • Alessandra

    Wow, non vedo l’ora di provarli!!

  • sonia

    Li devo fareeee anchenon uso burro uova e stavolta nemmeni lievito allora!!

  • Alessia A.

    Ma si possono anche fare con la confettura in pezzi al posto del cioccolato?

  • Claudia

    Devono essere buoni 🙂 d’altronde cosa non è buono se presenta la CIOCCOLATA??!
    Cmq non sarai mai Nigella senza quei due-tre etti di burro a porzione, ihihih! (vabbè, a parte gli zuccheri…)

  • Barbara

    adoro i biscotti fatti in casa…lo scorso we ho biscottato come se non ci fosse domani!!!

  • Alessia A.

    Da italiana per me i biscotti sono macine/tarallucci/pan di stelle, quindi, per intenderic, dimensione standard biscotto: la circonferenza di un bicchiere.
    Poi da pivella 18enne vado negli States e qui vedo i biscotti più grandi del mondo (una aveva le dimensioni della mia faccia, lo giuro vostro onore!).
    Ricordo che le due volte l’anno che accompagnavo la mia coinquilina a donare il sangue, mentre lei era nell’ambulatorio, io andavo a prenderle il ‘blood cookie’.
    Ovvero sto mega biscotto con le goccine di ciocco chhe la rimetteva in sesto dopo il prelievo! Era proprio scritto così, biscotto del sangue! Ammetto che senza sapere prima l’antefatto, mai l’avrei assaggiato! 🙂

    • Chiara

      ahahaha si alcuni sono enormi!!!

  • violetta

    Mi ricorda molto una puntata di Peppa Pig…
    Io i biscotti non li cucino mai, a parte le ciambelline al mosto quando si vendemmia, prefersico dedicarmi alle torte, oppure ai dolci al cucchiaio. Però vorrei suggerire a chi diatribava su olio vs burro, che, per frolle e biscotti, se non si vogliono usare latticini, l’ideale per sostituire il burro sarebbe la margarina, da usare ammorbidita a temperatura ambiente. Dà quella consistenza, appunto frolla, che con i grassi liquidi (olio ma anche burro sciolto anzichè morbido) si perde. Provare per credere!
    Invece ieri sera ho portato mia figlia 2.5 a fare i cappelletti per Natale… il delirio!

  • Alessia

    Ho provato la ricetta e sono davvero ottimi!!! Ho utilizzato il latte di riso al posto di quello di mandorle! Perfetti per le future mamme con difficoltà a digerire latte e derivati!

    • Chiara

      mi fa piacere che ti siano piaciuti! Sì, anche il latte di riso è un’ottima alternativa 🙂

  • senza lievito e latte… fa per me !!!!! 🙂

  • sara

    Buoni ma… Non eri mica a dieta?? Basta parlare di cibo, mi fai cadere in tentazione ultimamente, tra questo, il cibo londinese, il chai tea…!

    • Chiara

      lo sono ancora, ma ogni tanto faccio qualche eccezione 🙂

      • annina

        Ciao Chiara, se ti puo’ interessare un pasticcere italiano molto bravo (e che seguo assiduamente, anche perché mi diverto a fare dolci), ha inventato un’ alternativa vegetale al burro; si chiama Burroli’ e non centra nulla con la margarina. E’ composto da burro di cacao e olio evo, x cui ottimo x chi deve osservare una dieta latticini free. Io lo compro on-line, non e’ economicissimo ma e’ perfetto quando in una ricetta e’ importante il contributo della consistenza “burrosa”…

      • Annaelle

        Eccezioni? Questi biscottini senza ingredienti mi sembrano esattamente quello.. un placebo per chi fa diete insostenibili….

        • Chiara

          Chi fa diete insostenibili col cavolo che può mangiare grassi cotti come l’olio. Io infatti non potrei e ne ho solo assaggiato uno purtroppo. Non è bello fare diete, MAI.

          • Manrico

            Come non è bello fare diete?
            Come dice il mio amore Kate Moss, nothing tastes good as being skinny does. E tu lo sai che è così 🙂

          • Chiara

            Rispondo come ha risposto la mitica Jennifer Lawrence: ci sono UN SACCO di cose che hanno un sapore migliore della magrezza… il pane… le patate… (e aggiungo) torte, frutta, gelati, cioccolato… continuo? 😀

  • Gnegnegne

    In tema di dolci poco calorici io, ogni tanto, faccio la torta all’acqua (versione al cacao ma senza grassi né uova). Lo so che detta così sembra una tristezza ma giuro che non è niente male…

    • Chiara

      Il ciambellone della Moroni? Io lo adoro!

      • Gnegnegne

        Quella che faccio io ha solo: 300gr farina, 200gr zucchero, 45gr cacao amaro, 40gr di liquore (sostituibile con acqua aromatizzata/semplice), 270gr acqua, aroma vaniglia, 1 bustina lievito. L’ho fatta una volta in emergenza perchè non avevo uova e burro, poi l’ho riproposta varie volte perchè è una valida alternativa ai dolci più calorici…

    • Annaelle

      Chiara,
      e scommetto che tu queste cose buonissime te le neghi puramente per motivi di salute, e non perche’ ti piace stare bella e magra.
      E guarda, io non ci trovo niente di male nello stare a dieta perche’ si vuole stare in forma, io lo faccio da una vita. Mi da’ fastidio la facciata “non posso perche’ mi fa male- ho un intolleranza alle cose che fanno ingrassare”, certo.

      • Chiara

        Annaelle ho avuto un problema serio al fegato, ne ho parlato qualche mese fa. Se stai cercando l’anoressica fissata di turno devi andare altrove.

  • slutty

    Chiara me quest’anno… Leave a Message? <3

    • Chiara

      Ahimé non ho avuto tempo per organizzarlo.. ma il prossimo anno tornerà coi controcosi.

      • Chiara

        Ho provato a farli, che buoni! 🙂

        • Chiara

          Sono contenta ti siano venuti bene 😀