Pancake leggeri e senza burro

Food · · 61 commenti
pancake4

Oggi in UK è il Pancake Day!

Ne approfitto per parlarvi di una ricettina che ho nel cassetto da un po’ e ho provato in mille varianti fino a trovare quella giusta per me. Il Sabato mattina adoro fare i pancake per Viola, danno subito un tocco speciale al weekend… Ecco quindi la mia ricetta di pancake leggeri e senza burro, e potenzialmente anche dairyfree se sostituite latte e yogurt con latte e yogurt di soya/mandorla/cocco.

Che dite, non sono bellissimi? 😀

pancake3

Ingredienti (per circa 6 pancakes)

100 gr. farina autolievitante o con l’aggiunta di mezzo cucchiaino di lievito in polvere

1/2 cucchiaino di bicarbonato

1 pizzico di sale

20gr. zucchero

1 uovo

100gr. latte

6 cucchiai di yogurt bianco magro

essenza di vaniglia

pancake5

Setacciate la farina insieme al bicarbonato e al sale. Aggiungete lo zucchero e mescolate.

In un altro recipiente sbattete l’uovo (io lo faccio con la frusta elettrica) finché non diventa spumoso, poi aggiungete il latte, lo yogurt e alcune gocce di essenza di vaniglia, circa mezzo cucchiaino.

A questo punto aggiungete gli ingredienti liquidi a quelli asciutti e mescolate con una frusta finché il composto non è omogeneo.

Scaldate sul fuoco medio una padella antiaderente che ungerete appena con burro o olio prima della cottura di ogni pancake. Cuocete per pochi minuti da ogni lato, girate quando fa ‘le bolle’ o comunque quando lo vedete dorato.

Potete condirli in mille modi: il più classico è il maple syrup, ovvero lo sciroppo d’acero, ma potete usare anche miele, zucchero a velo, cioccolata sciolta, nutella. Il topping per eccellenza è la frutta e vi consiglio mirtilli, banana, fragole, frutti di bosco.

pancake2

Buona colazione!

Related Post

Commenti

  • jessi_hk

    adoro i pancakes! …e se ci togliessi l`uovo, che sono intollerante (oltre che dairyfree)?

  • Daniela

    Ma quanto zucchero? Ovviamente tu li guardi solo vero? :-) acciughina come sei!

    • Macché, io ne mangio una bella porzione 😀 Adoro i pancakes (in realtà adoro tutti i dolci)! Ops, lo zucchero mi ero dimenticata di scriverlo!!! 20gr. 😀

  • Ma mi stai diventando una cuoca provetta! =D

    • Mi sto specializzando in 2-3 cose ma ecco, per dire, il resto mi viene ancora ‘na schifezza 😀

  • paola

    Io lo yogurt non l’ho mai messo perchè metto più latte…ora però ci proverò, credo che verranno più leggeri :-) anche io li faccio il WE le mie bimbe li adorano, però consumiamo quantità industriali di sciroppo d’acero e non so lì ma a Roma quello buono è carissimo :-(

    • violetta

      se non sbaglio lo sciroppo d’acero si trova al Lidl, mi dicono che non è male e non è caro… hai provato?

  • Messa tra i “preferiti”. Appena avrò l’occasione la testerò!

  • Alessia A.

    Io non ungo la padella perché uso l’anti-aderente o la ceramica e sono bbboni ugualmente! 😉
    Una volta (in pieno raptus dietetico!) ho provato a mettere il composto in un contenitore da micronde (quello per fare l’omelette) e a cuocerla li…
    Non è il classico pancake ma non era nemmeno poi così male:)

    Il mio problema più grande, quando li faccio, è girarli, perché, non usando burro/olio per ungere la superficie, ho sempre paura si spezzino… :(
    Ho risolto comprando una crepiera anti-aderente (in pratica: due padelline che si agganciano una sopra l’altra e zac…ti giro in un batter d’occhio!). La uso anche per le omolette, consigliata! :)

    • Anche io ho provato senza ma c’è differenza… ungo pochissimo ma ungo 😀

      • Alessia A.

        Mi sa che c’hai ragione…manca qualcosa!
        Ungiaamo, ungiamo! :)

  • Alessia A.

    Però Chiara…non puoi postare ste foto a quest’ora!!!
    Mi hai fatto venire una fame da lupi e la pausa pranzo è ancora lontana…help!!!
    P.S.: anch’io adovvvo i dolci, a volte pasteggio coi cabarettini di pasterelle: bigné/frutta fresca/cavolini con panna/cannolini… :) Slurp!

    • Anche io mi sono dovuta attaccare a un biscotto mentre editavo le foto… SBAV!

      • Alessia A.

        Io mi sono attaccata alla bottiglietta dell’acqua gasata!!! O__°
        Doppio SBAV!

        Ah! Per chi non può/vuole usare lo zucchero, consiglio le goccine di dolcificante (diete.tic), che non si alterano in cottura (come credo faccia l’aspartame) e che non hanno il gustaccio della stevia! :(
        Adesso le fan della Dukan o della stevia mi insulteranno ma io proprio non gliela fo! L’ho provata nel caffé e…non sono riuscita a berlo, ha modificato completamente il gusto! :( Piuttosto senza o piuttosto un poco di zucchero! 😉

        • secondo me lo Stevia non dolcifica un cavolo…

          • Alessia A.

            Ah ecco, allora non sono l’unica a crederlo! :)
            E poi ha un retrogusto…amaro! E come fai a dolcificare con un roba amara?!?
            @Hermione: io credo che il burro si riferisca al fatto di ungere ben bene la padella dove li cuoci, non so se è da mettere anche nell’impasto…

          • sì esatto il burro lo uso solo per la padella, ma si può sostituire con dell’olio va bene uguale.

  • Hermione

    Io invece non sapevo che i pancakes si facessero col burro. La ricetta originale lo prevede?

  • anto e bibbi

    Le provo e poi ti dico!!Nb.anche io Ho eliminato latte e derivati…

    • Io non li ho eliminati del tutto, ma cerco di evitarli quando posso. Inoltre questa ricetta si può tranquillamente fare con latte normale e yogurt normali 😀

      • Alessia A.

        Clapclap per te, Chiara!
        Io so benissimo che i latticini non fanno granché bene al ns/ stomaco (l’enzima lattasi si esaurisce dopo i 3 anni e quindi il nostro organismo fa una fatica boia a digerire latte e derivati) però davanti ad una burrata condita con un filino d’olio, una focaccia di Recco, una fetta di gorgonzola…argh!!!
        Come posso dire no?!? Cioè, tenetevei pure la jocca, ma lasciatemi fontina/parmigiano/asiago/pecorino/brie…
        Il problema del dairy è complesso e va contro la nostra volontà!
        Non scherzo, quando dico ‘sono formaggio-dipendente’!
        Un neonato prende il latte dalla mamma, è il suo primo nutrimento.
        Ma come fa la Natura a fargli capire che DEVE attacarsi o deve bere il biberon di latte?
        Ci mette dentro la caseina, che ha un effetto simile agli oppiacei, ovvero crea dipendenza (in questo caso è giusto, sennò il pupo muore di fame!). Ma fino ai 3 anni c’è la lattasi – evviva – e quindi latte e derivati vengono ben digeriti, dopodiché si esaurisce e la caseina non fa altro che formare bei grumi di caglio nel nostro stomachino (siamo l’unica specie a bere latte dopo lo svezzamento).
        Anche la Natura rema contro la mia cheese-addiction, quindi! :(

        • Pensa che alcuni medici qui in Uk danno agli intolleranti una pasticca di enzimi per digerire il latte… non ho mai provato ma ho un amico che è in cura così!

          • Alessia A.

            Ma dai!! Non lo sapevo!
            La mia dottoressa ha un approccio “galenico”, invece.
            Visto che la differenza fra la cura e il veleno è la quantità, secondo lei ci si può ‘abituare’ al dairy mangiandone una piccola qtà, in maniera che il nostri corpo lo tolleri. Quindi un mese senza e poi la re-introduzione nella dieta.

          • non solo in uk, credo sia abbastanza la norma anche in italia. tutte le persone che conosco che sono intolleranti al lattosio le prendono.

          • pensa che a me non l’hanno mai prescritte pur essendo intollerante

          • davvero? mi stupisce, ma è anche vero che non essendo io intollerante non ne so molto, so solo che le 3 persone con intolleranza al lattosio che conosco hanno sempre gli enzimi a portata di mano. tutti e 3 di lucca, magari è una moda lucchese!

        • alessia

          Senza offesa, ma questa storia del latte che non si digerisce dopo i 3 anni a me sa tanto di moda; a parte chi è davvero intollerante (conosco solo due persone,ma non possono mangiare nulla contenente latte e derivati) penso che da sempre ci siamo nutriti ANCHE con il latte, io non potrei vivere senza e ho 43 anni, nei bar vedo un sacco di gente bere cappuccini e cioccolate, per cui…mah?

          • Alessia A.

            A me l’ha detto anche la pediatra di mio figlio, non credo sia una moda.
            Che poi fioriscano negozi che offrono bio/vegan/dairy free etc. etc. sfruttando le intolleranze è un altro discorso…
            Da figlia di una diabetica, posso dirti che mia madre è più che felice di mangiarsi il suo biscotto senza zucchero dopo pranzo o la colomba sugar free mentre tutti mangiamo quella classica…quindi ben vengano i negozi dedicati a chi ha un limitato “repertorio alimentare”! :)
            E’ vero, ci siamo sempre nutriti anche di latte, ma è anche vero che una volta si usava l’eternit per ricoprire i tetti e che si moriva per semplici infezioni curabili in 3 giorni di terapia antibiotica!
            Ben venga il progredire degli studi scientifici!

          • Carlotta Bensi

            Assolutamente d’accordo! Esistono le vere intolleranze al lattosio diagnosticabili con test medici in reparti ospedalieri di allergologia, tutto il resto sono “opinioni” non comprovate da alcuno studio scientifico (mentre la tossicità dell’eternit e gli antibiotici di cui parla Alessia A.ovviamente sono ben altra cosa). Anche perchè un alimento è fatto di molte componenti, io per esempio non tollero iul latte industriale (da mucche allevate in modo evidentemente non sano) mentre quello della malga di montagna mi fa un baffo. Ho problemi con conservanti/coloranti e quant’altro di chimico mettono nel cibo. Altro che intolleranze! Ci stiamo avvelenando e cosa facciamo? Ci facciamo intortare dal business delle intolleranze. Possibile che all’improvviso metà della popolazione italiana sia intollerante al latte o al glutine (che poi quella è celiachia, una malattia vera)? Un pò di spirito critico prima di credere a tutto e qualche buona lettura non farebbe male.

  • francifragola

    Strabelli e immagino anche buonissimi!Ricetta stampata, non vedo l’ora di provare a farli :-)

  • Già
    Martedì grasso qui
    Pancake day lì
    Voi li mangiate travestite?

    • Noi abbiamo festeggiato giovedì grasso con amichetti italiani ma qui non è Carnevale 😀

      • Si lo so
        Il carnevale è a fine agosto a Notting Hill. Caraibico !

  • Prova a separare il tuorlo dall’albume e a montare quest’ultimo per poi re-incorporarlo per ultimo nel composto già omogeneo, vedrai come si gonfiano 😉

    • Sì in realtà ho trovato molte ricette con l’albume montato a parte ma prima di mezzogiorno la mia religione mi vieta di sporcare più di tre ciotole per fare una colazione. :DDD

      • Ahah! Io ne sporco tre esatte, di cui una molto piccola…
        Da quando li faccio con albume montato non tornerei mai più indietro: prima producevo solette di scarpe, ora nuvole paradisiache 😛

  • E’ una colazione che ho scoperto da poco (nel senso che li ho sempre mangiati all’estero, in vacanza, e non avevo mai pensato di farli a casa). Questo il mio primo, e devo dire ben riuscito tentativo:

    http://conigliogiallo.blogspot.it/2014/01/buongiorno.html

    Ma la tua ricetta senza burro me la annoto subito, grazie! :)

  • Ah, dimenticavo, non so se riesce anche con al tua ricetta, proverò, ma la mia si può preparare la sera prima! (io la domenica mattina sono pigrissima! 😉

  • PAT

    Ho letto il post, m’è venuta voglia e l’ho fatti adesso al volo!! Ottimi, complimenti! Lo sciroppo d’acero era appoggiato sul tavolo, ma dentro c’è finita quella prepotente della nutella…:D

    • ahaha YUM!!!!! sono contenta ti siano venuti bene :)

  • Anche a me piace preparare i Pancakes nel week end. E il prossimo utilizzerò la tua ricetta! :)

    • fammi sapere come vengono :)

  • Che belli, sembrano buonissimi! Devo provare a farli!!! :)

  • Barbara

    adoro i pancake….proverò questa tua ricetta perchè io ne ho sempre seguita una diversa (senza yogurt)…sicuramente questi saranno più soffici!

  • Alessia A.

    Premessa: adovvvvo la Nutella! :)
    Però sui pancake…stoppa! Troppo ‘malloppone’, secondo me.
    Meglio il maple syrup, o il topping ai frutti di bosco o, se proprio ho voglia di cioccolata, quella fondente sciolta a bagnomaria (o nel micronde per far prima! 😉 ) e poi colata sopra. Yum! :)

  • Io una volta ho provato a farli “vegan” ma mi sono venuti tutti bruciacchiati! :( non so da che può essere dipeso!
    Qui la ricetta comunque: http://www.ecoblog.it/post/64879/la-ricetta-dei-pancake-vegan-senza-latte-e-uova

  • Chiara

    Preparati stamattina… prima volta in vita mia che cucino i panckaes!
    FAVOLOSI! Brava Chiara, grazie mille per la ricettina! :-)

    • Anche noi li abbiamo rifatti stamattina! 😀 Sono contenta che ti siano piaciuti!

  • manuela

    Fatti Chiara! Grazie Buonissimi! E sono piaciuti anche alla teppa!

  • Flora

    Ottima ricetta! Con i mirtilli freschi poi sono golosissimi.
    Spero che metterai tante altre ricette buone.
    Ciao

    • Io amo i pancake, ma mai e dico mai, mi sono venuti come dico io, cioè un po’ altini e soffici. Ma nemmeno con i preparati che devi aggiungere solo un uovo. Questi mi sono venuti perfetti! Ero quasi commossa!!!! -___-

      Non ho usato niente per ungere la padella, con una antiaderente sono venuti benissimo *__*

      Cavolo a colazione mangerei sempre pancake o waffle!! -___-

      • Wow sono felicissima!

  • Domani li provo!

  • Martina Bellavita Pasini

    Chiara finalmente li ho provati! Fantastici!
    Solo che impiegano una vita a cuocersi, io li ho fatti forse un po’ più piccolini perchè ne sono usciti dieci o undici, ma ci ho messo quasi due ore a cuocerli tutti, è normale?

    • Dipende quanto li fai spessi! A me con queste dosi ne vengono ‘giusti’ per 4 persone.

  • cialdina19

    Fatti ieri per la colazione di oggi (ok, metà sono già stati fatti fuori ieri dopocena..) con le mie coinquiline.. apprezzatissimi, la ricetta sta già facendo il giro! 😛 gnummiii

  • natascia

    Ciao, finalmente sono riuscita a farli..deliziosi ha detto il mio nano 😀 mi sono accorta che non c’era niente per guarnirli e ho provato con lo yogurt al cioccolato sopra..un pochino, non male 😉