Tutte le cose che vorrei dirti.

Vorrei dirti che nella vita le cose diventano difficili prima di essere facili. E non diventano nemmeno realmente facili: sei […]

Pranzo ad Angel

London Travel ·

Prendete un quartiere piuttosto centrale e vivo, ma non troppo frenetico. Aggiungete case deliziose, stradine nascoste, negozi e bar indipendenti, piccoli tesori da scoprire, ottimi locali per mangiare o bere qualcosa una pigra domenica di sole: vi presento Angel, una zona di Londra molto conosciuta dai londinesi per il suo carattere estroso e vivace.

isl17isl16 isl18

Se decidete di visitare questa zona, la prima tappa dev’essere il delizioso Camden Passage, un reticolo di stradine piene di negozietti vintage, ristorantini, café e boutique indipendenti. Per un brunch o un pranzo vi consiglio The Elk in The Wood, per una colazione o una merenda il café viennese Kipferl.

isl19 isl20isl14 isl22

Oltre a negozi vintage troverete anche varie bancarelle, con capi dai più assurdi ai più ‘hip’. Sia che cerchiate un abito anni venti, una pelliccia anni settanta o dei bicchieri di cristallo, questo posto non vi deluderà.
isl23isl13 isl24 isl25isl12isl9isl33

Dopo aver esplorato Camden Passage è il momento di passare ad Upper Street, ovvero la high street di Angel. Troverete una miriade di ristoranti, fiori, cafè ma soprattutto negozietti dove fare acquisti particolari e unici. Se volete fare shopping ‘londinese’ qui sicuramente troverete pane per i vostri denti.

isl26isl1

Uno dei miei negozi preferiti della zona è After Noah. Definirlo uno negozio vintage è riduttivo visto che ha modernariato ma anche giocattoli, accessori e insegne luminose. Entrate e spendeteci almeno una mezz’ora, è davvero un posto incredibile.

isl27 isl28 isl29 isl30 isl31 isl32

A questo punto abbiamo deciso di pranzare in un o dei miei posti preferiti: Ottolenghi.

Yotam Ottolenghi è un cuoco Israeliano famoso per la sua ottima cucina, che mixa la tradizione Mediorientale con quella Occidentale in un tripudio di sapori, colori e spezie.

isl3isl2

Io e la mia amica abbiamo scelto l’opzione ‘mix di tre insalate’, ma non immaginate delle normali insalate. Erano una gioia per gli occhi e per il palato: buonissime, gustose, colorate e piene di ingredienti salutari. Certo, non si può dire che fossero dietetiche ma al tempo stesso gli ingredienti usati da Ottolenghi sono freschissimi e naturali.

Le mie insalate erano: riso basmati con lenticchie, ceci, cipolla, pistacchi, coriandolo e spezie tostate – chana dal con carote caramellate, zafferano, curry e semi di cumino – verdure arrosto con piselli, lime, chilli, cipollotto, coriandolo e cocco tostato. Sbavo al solo scriverlo, ve lo dico… le rivorrei ORA!

isl4

Ero già molto soddisfatta del mio pranzo… ma vuoi andare da Ottolenghi e non prendere il dessert?

isl7 isl6

Detto, fatto: abbiamo preso un biscotto di cioccolato, marshmallow e peanut butter e un tortino di polenta e limone. Il paradiso, praticamente.

Trovate Ottolenghi in quattro diverse location a Londra. Ve lo raccomando per pranzo o brunch, lo adorerete!  

Commenti