GoldenPoint bikini e una piscina che tocca il cielo

London · · 82 commenti

Sponsored.

Che a Londra non sia ancora estate è un dato di fatto. La temperatura oscilla tra quella che chiameremmo ‘aò, lo sapevo che dovevo prende’ la sciarpetta’ e ‘cos’è questo caldo? voglio denudarmi ma ho i peli a liana’. Ciò per dirvi che non è facile iniziare a sentirsi in vacanza staccando con qualche weekend al mare e una giornata in piscina.

Quando sono stata invitata a provare la rooftop pool & SPA del bellissimo hotel The Berkeley, affacciato su Hyde Park, non ho avuto nemmeno un dubbio nonostante il cielo color topo decolorato: sì. Oh, sì!

The Berkeley hotel rooftop and SPA LondonChiara-Berkeley-Hotel-5

Insieme a me c’era Giulia, anche lei blogger, autrice di MondoMulia.com e fantastica fotografa, come potete vedere dalle immagini di questo post.

Io, complice due bikini nuovi di GoldenPoint, ho giocato un po’ a fare la femme fatale uscita dalle acque (anche se ammetto che il colorito mozzarella non aiuta).

The Berkeley hotel rooftop and SPA LondonThe Berkeley hotel rooftop and SPA London

Con l’occasione ho provato anche uno dei loro massaggi, il Bamford Signature Treatment. Cinquanta minuti di puro relax accarezzata con olio a base di geranio, che rilassa i muscoli. Devo anche dire che la musica di sottofondo era favolosa. Su un asciugamano sofficissimo, coccolata dalle mani della terapista, dal profumo dell’olio e dalla musica dolcissima, sono uscita dal massaggio completamente rigenerata.

Al mio ritorno in piscina ho trovato uno snack 🙂

Bamford Signature Treatment Bamford Signature Treatment

Chiara-Berkeley-Hotel-11 Chiara-Berkeley-Hotel-10The Berkeley rooftop pool and SPA London

Come se non fosse abbastanza essere *tanto* coccolati in un solo giorno, l’acqua della piscina era calda e in pochi minuti è uscito anche un po’ di sole.

Chiara-Berkeley-Hotel-19The Berkeley hotel rooftop and SPA LondonChiara-Berkeley-Hotel-29

Ultima fermata: il piccolo solarium, verde e tropicale.

The Berkeley hotel rooftop and SPA LondonChiara-Berkeley-Hotel-35

Ultimo momento di questa mattinata speciale: il pranzo. Un delizioso light lunch a bordo piscina e uno smoothie di melone, cetriolo, kiwi e menta che voglio assolutamente provare a rifare a casa!

The Berkeley rooftop pool and SPA LondonBerkeley rooftop pool Chiara-Berkeley-Hotel-x

E veniamo ai bikini, che spero vediate con piacere abbinati a un corpo che non sia quello di una supermodel hahah 🙂 (Devo dire che le foto di Giulia aiutano, io le trovo bellissime e voi?)

Mi è piaciuta particolarmente la collezione di quest’anno di GoldenPoint, ho scelto questi due bikini a fascia – uno blu più sportivo della linea SiSi e uno più chic di Philippe Matignon, in pizzo – e devo dire che la vestibilità e i tessuti sono veramente ottimi.

Vorreste vincerne… una valigia piena? Io sì 😀 E’ proprio questo il premio del concorso #GoldenPointS4S. Cavalcando l’ultimo trend, i selfie, GoldenPoint ha infatti lanciato un concorso che mette in palio ben 500 euro in costumi da bagno. Partecipare è semplice: dal 2 al 29 giugno scattatevi un selfie indossando un costume GoldenPoint, condividetelo sui vostri social con l’hashtag #GoldenPointS4S ma soprattutto iscrivetevi sul sito dedicato www.goldenpoints4s.com, condividendolo anche lì.

Non solo potreste vincere il premio – ogni settimana, una valigia piena di costumi – ma, per ogni partecipante, c’è automaticamente in regalo un buono sconto del 10% per l’acquisto di un costume. Per ispirarvi, ecco qui lo shop online di Golden Point.

Photos: Giulia, MondoMulia.com

 

 

 

The Berkeley hotel rooftop and SPA London

Related Post

Commenti

  • sabrina

    Aho, Chiara, ma non è che ti serve una segretaria, oppure una dama di compagnia, che sia di Roma come te, che adori Londra come te e che rosica come una pazza vedendo questi post? No, perchè io ad agosto sarò a Londra per due settimane, magari possiamo parlarne….
    Ciao Chiara, sei grande!!!

    • Hahaha ma lo sai che ogni volta in cui ho un +1 da portare, di solito sono giornate lavorative e ovviamente tutti i miei amici seguono orario d’ufficio e mi tocca andare sola?? Rosico io per loro! Però ad Agosto spero di stare in Italia 😀

      • sabrina

        Va bene lo stesso, io torno a Roma il 20, ti invito per un caffè a casa mia ( tra l’altro dovremmo essere della stessa zona ) e ne parliamo….Mio marito è anche psicologo ipnotista, potrebbe aiutarti a ricordare certe cose (vedi post precedente…)
        Ribaci 😀

        • Ho bisogno dell’ipnotistaaaa! Oh sììì!

          • erounabravamamma

            chiara scusa ma in tutto ciò non abbiamo parlato del fatto che Chris Martin è tornato single. per il resto non ti curar di lor ma guarda e passa.

  • Marta

    Corpo giovane, bello e sodo dicevi in un altro post rispondendo ad una tua lettrice che ti aveva soltanto dato un consiglio.
    Che tu sia una bella ragazza è scontato ed evidente.
    Che tu sia giovane anche.
    Ma un corpo bello e sodo che non si vede l’ora di esibire ecc. non è il tuo: questo è un corpo normale, piacevole e con difettucci più o meno evidenti come per il 90% delle donne della tua età.
    Forse hai dimenticato che se puoi definirti ‘blogger and writer’ lo devi al tuo seguito, ai tuoi lettori e followers, e magari, così, per dire… utilizzare toni meno acidi a chiunque non ti scriva solo seistupendaseibellissimaoddiocheridereoddiochemeraviglia sarebbe un giusto modo di apprezzare l’occasione che hai avuto di vivere con talenti che di certo hai.
    I tuoi toni sono radicalmente cambiati dall’inizio, quando il blog era ‘scrivo per condividere’ e prima che diventasse anche un’occasione di lavoro/guadagno.
    Ci pensi, ogni tanto? Oppure ci pensi e decidi che ‘sticazzi? Perchè il seguito ti segue, ma prima o poi si stufa. E se uno alla volta si stufano tutti… Fai un pò te.

    • minchia se sei acida.
      ribadisco che trovo che il mio sia un corpo giovane, bello e sodo CON tutti i difetti del caso. mai detto di avere un corpo perfetto né mai lo dirò.

      • Marta

        Azz’ io sarei l’acida… P.s. ho scritto è evidente che tu sia giovane e BELLA. L’ho scritto anch’io. Ma dalla risposta che hai dato nell’altro post, non sembrava affatto ‘certo che ho dei difetti’, bensì ‘sono figa e mi faccio i selfies e me ne frego se non sono adeguati alla linea editoriale che vi aspettavate da me’. Restano opinioni, in ogni caso.

        • Marta, guarda, è abbastanza difficile stare dall’altra parte di un blog come autrice: ti prendi tutte le critiche e la merda di gente che non ti conosce e in qualche modo, solo perché tu hai iniziato a scrivere in un certo modo o di certe cose, esige che tu non cambi. Mai. E si permette critiche e giudizi su tutto, solo perché ha una tastiera e sa usarla. So che è parte del gioco, ma sto seguendo un percorso diveso. Si chiama ‘condivido quello che mi va, nel modo in cui mi va’. E smetto di farmi condizionare da persone che non mi conoscono e che, soprattutto, non hanno mai pagato né mai pagheranno per leggere questo blog eppure esigono di plasmarlo secondo i loro gusti.

          • detto questo ti assicuro che pensare che tu abbia tenuto a mente una cosa che ho scritto giorni fa e ti sia sentita in dovere di ripeterla qui per sottolineare che non ho un corpo perfetto mi mette molta tristezza. solita storia: donne peggiori amiche delle donne.

          • AngelinaBallerina

            Sono quella che si è presa la risposta del corpo bello giovane e sodo.
            Le risposte che dai alle lettrici sono abbastanza brusche e, ribadisco, a che ti serve mostrarti in costume se il tuo è un blog di scrittura più che di immagine? Per carità, ben venga che una sana 42-44 ci mostri come veste un costume, ma stona come se all’improvviso tu ti spacciassi per opinionista storico-politica XD XD

          • vi beccate risposte acide perché ogni tanto esagerate, e vi rispondo come risponderei a un’amica che esagera. detto questo che pena questi commenti. stiamo veramente a fare il conto delle taglie? ma veramente? che pena ragazze, spero vi misurino con lo stesso metro con cui misurate gli altri, nella vita.

          • ah: 44 a tua sorella! 😀

          • Alessia

            Cosa avrebbe la 44 che non va?

          • semplicemente che non sono una 44, non perché la 44 abbia qualcosa che non va ma perché per la mia altezza (poca) sarebbe una taglia non particolarmente giusta.

          • AngelinaBallerina

            Ma non eri sul metro e 70? la 44 va benissimo O_o e tutto pensavo fuorché che potessero ulteriormente inviperirti
            “non sarebbe particolarmente giusta”? Che brutte parole mamma mia.

          • little

            @angelina scusa ma sarà una libera di vedersi bene con la taglia che le pare?

            io sono alta 1,70 e ho la 48 🙂

            è giusta per me dato che il corpo è mio e devo starci a mio agio io.

            suppongo che lo stesso concetto possa e debba applicarsi a chiara come a ciascuna di noi.

          • Alessia

            Non sei bassa, sarai 1,70 a occhio e croce, come me. E porto la 44. E ti assicuro che va bene.

      • michela

        santa pazienza, almeno chiara non censura (come fa la sua omonima Ferragni) tutti i messaggi non laudatori!!!! chiara mi raccomando facci vedere i tuoi costumi da bagno che sono un abbigliamento normale, come la tuta da sci se vai a sciare, e non capisco queste esortazioni alla modestia. E’ estate, si va al mare, si va in piscina, si sta in costume da bagno, no? e la Ferragni, che ha un corpo assai più discutibile (androgino e pieno di nei) lo mostra spessissimo senza farsi alcuno scrupolo – e giustamente. Sono sorpresa da tanta pruderie.

      • Sil

        Da ex atleta agonista ti posso assicurare che il tuo corpo é molto meglio di quello di tante tue coetanee che si lasciano rovinosamente andare, ma é tutto fuorché atletico e tonico. Detto questo nessuno ti impedisce di esibirti in costume nella movenza piú conturbanti.

        • oh grazie, perché quasi quasi mi sentivo fuorilegge! p.s. se mi vuoi mandare una scheda per la palestra sarò felice di riceverla!

          • Sil

            Gli esercizi da fare per il tono muscolare si trovano ovunque su internet e sono le solite cose, squat, alzate, curl abs, leg press, la differenza è come si fanno e l’alimentazione a corredo. 3 serie per esercizio, mai più di 15 ripetizioni, se riesci a farne di più allora è ora di aumentare il peso. 5-7 esercizi per allenamento, mai andare in palestra tutti i giorni quando si fa allenamento di forza. Allenare gruppi muscolari diversi, non lasciare mai passare più di 30 secondi tra una serie ed un’ altra (così manteniamo il battito un po’ sopra la soglia ed abbiamo un minimo di allenamento aerobico a corredo che non male non fa per bruciare grassi). Non fermarsi durante una serie a meno che non si senta dolore ovvio. Nessun segreto, solo tanta costanza, molte letture e documentazione costante.

        • Alessia

          Chiara sta benissimo, il suo fisico è armonico e femminile. Atletico e tonico? Io penso di sì, ma dipende dai parametri che ognuno ha nella sua testa. Ad esempio, non so perchè ora su Instagram vadano di moda foto di donne con addominali che neanche Schwarzenegger, a me non piacciono e amo i fisici come il mio e come quello di Chiara, femminili, con le forme. (Per la cronaca, la Ferragni e company si fotoscioppano senza ritegno).

          • Sil

            Alessia tu quale background hai per sapere cosa sia il tono muscolare? Nessuno presumo visto che citi la Ferragni che tutto ha tranne che i muscoli. TI assicuro che una donna per essere come Schwarznegger come le chiami tu, deve fare ben altro che la dieta ed allenarsi perché ogni donna ha una percentuale di grasso fisiologico che non se ne va a meno di assumere sostanze cosidette proibite e molto pericolose. Quel grasso ci garantisce di essere feconde e senza quello il ciclo si blocca, e quasi sempre è concentrato soprattutto nella parte centrale del corpo vicino alla pancia, vicino cioè all’ipotetico bambino. E ti assicuro che i diuretici sono ben più pericolosi di photoshop. Però ecco prima di parlare, leggiamo due righe va’…

          • maria

            Abbi pazienza Sil, rinfodera un attimo la tua saccenza e nota per favore che Chiara non si è mai definita ‘atletica’, ma ‘soda’, che è tutto un altro discorso! Nessuno stava parlando di tonicità a livello atletico professionale, è un discorso che hai improvvisato tu non si sa per quale motivo…

          • Sil

            Ce l’hai comunque messa tutta Maria. Fortuna che lei è più sagace e vede cose che a te, evidentemente, sfuggono.

  • Sissi

    La verità è che qui in Itala la vita per i giovani (e non solo) è dura, pochi soldi/poco lavoro/poche prospettive e vedere questi bloggers/youtubers che ricevono regali/sono invitati gratis di qua e di là dà fastidio. Dico questo non per legittimare l’acidità e la cattiveria gratuita di certe critiche, ma per dirti, Chiara, che tu fai bene a pubblicare/pubblicizzare i regali che ricevi senza fregartene degli altri, però aspettati una marea di critiche perché purtroppo tira una brutta aria… Non è una cosa personale, è proprio un’ondata di malumore verso molti blogger/youtubers.

    • e questo lo capisco, ma a noi mica il blog ce l’hanno regalato. dietro a machedavvero.it prima di ricevere due bikini o un pacco di biscotti, una sponsorship o un banner, ci sono SETTE anni di lavoro non retribuito. pensate anche a questo, ogni tanto.

      • blondie81

        esatto!! ti do ragione!

        • blondie81

          il “ti do ragione” era per Chiara non per Sharon….

  • Ecco. Il punto l’hai centrato bene Chiara. Fino a quando regali agli altri (tempo, sorrisi, post, recensioni, e tanto tanto altro) va tutto bene… ma guai quando vedono che regalano a te! Non sia mai! L’invidia è sempre in agguato e sa ferire bene. Mi dispiace per le critiche che ricevi. Mi dispiace perchè tirare su un blog, avere il famoso “seguito”, richiede un lavoro giornaliero immane; richiede passione e dedizione; richiede di non gettare la spugna quando sembra che nessuno ti segua; richiede coraggio. Mi ricordo i tuoi primi post. Mi facevo tante tante risate! Eri e sei bravissima nel cogliere gli aspetti salienti, nel renderli appettitosi e presentarceli pronti da mangiare! E questo è un TUO merito. Nessuno potrà mai togliertelo. E quando non ti hanno rinnovato il tuo contratto di lavoro Co CO Co… (li ho avuti sempre anche io così sign!) perchè eri incinta… beh! spero possano mangiarsi le mani!! Un abbraccio affettuoso!

  • Sharon

    Da quando Ma che davvero è diventato il blog di Sarinski? 44 come taglia del demonio lo aboliamo come concetto o è difficile?

    • ma scherziamo? la 44 va benissimo, ho detto solo che non è adatta al mio fisico perché se poco poco supero la 42 già ho il muffin top che straborda e la cellulite che avanza, figuriamoci se arrivo alla 44! sono una 40-42 e sto (felicemente, con tutti i difetti che ho :).

      • Alessandra

        La mia ultima frase, ovviamente era una battuta, io ho la 44, ma sono alta e non ho neanche un po’ di pancia, è chiaro che poi la taglia dipende anche dall’altezza e dall’ossatura.

      • Francesca

        Chiara però abbi pazienza, io non giustifico assolutamente commenti gratuitamente cafoni per carità, però dici che stai felicemente come stai, nella tua normale 42, quando appena l’estate scorsa hai pubblicato quella famosa foto su instagram dove, magra come uno stecchino, oggettivamente ai limiti del sottopeso (tu che già di tuo partivi magra), con braccia esilissime e tanto che si vedevano le coste, enfatizzavi i pregi della dieta (che specificavi essere per salute però eh), dicendo che “almeno un lato positivo la dieta ce l’aveva”! Eddai su,ma cosa pensi che ti risponda poi la gente?! Scusami ma certi commenti poi te li attiri da sola!

        • In effetti sto bene nella mia 42, ma stavo bene anche nella mia 40 – che per inciso sarebbe la mia taglia ‘naturale’. Problemi? Incertezze? Parliamone! 😀

  • ma scherziamo? la 44 va benissimo, ho detto solo che non è adatta al mio fisico perché già se poco poco supero la 42 già ho il muffin top che straborda e la cellulite che avanza, figuriamoci se arrivo alla 44! sono una 40-42 e sto (felicemente, con tutti i difetti che ho :).

  • esatto. viva i flame!

  • esatto! 😀 ‘questo non è un blog pro ana’

  • la prossima volta chiamo Gwyneth a farmi da controfigura! 😀

    • little

      yeah ^_^
      una passata di photoshop et voilà!!

      • ah giusto: perché chiamare la controfigura quando puoi chiamare IL FOTORITOCCATORE! (muahahaha)

        • little

          già che ci sei non badare a spese e fatti anche le super tette ^_^

  • Alessia

    (E comunque: sono da poco tornata da Londra, 3 giorni e MAI una goccia di pioggia. Tiè).

  • Anto

    In queste foto secondo me stai benissimo… basta fare selfie improponibili ( con angolazioni improponibili) per sembrare più sexy e magra…
    in queste foto si noteranno anche dei difetti ma sei più naturale…. e poi è evidente che non sei una 44 🙂

  • Marina Rodriguez

    Queste foto sono splendide, tu sei splendida, la gente è acida, cattiva e criticona!! Grande Chiara e se provi a fare lo smoothie facci sapè 😉

  • Rox

    Il pH dei commenti qui ha raggiunto livelli bassissimi!
    Mamma mia, alla fine quello di Chiara è un lavoro per cui si è spaccata il cervello (non la schiena, perché non è stato esattamente come zappare l’orto) per anni, ed è onorabile. Se siete frustrate perché la vostra vita non è come la vorreste, cambiatela. Non rompete l’anima ad una blogger che ha avuto un’ottima idea che ha fruttato soldini, sponsorizzazioni e, talvolta, campioni omaggio.

    Ah, la 44 è un’ottima taglia. Mia sorella più bassa di me ci stava da dio, pace all’anima sua. Io che sono più alta, con la 44 sembro avere la pancia fatta di bubblegum. Porto una 40/42 e sto bene. Immagino che ci sia gente che gestisce bene una 46, ma magari altre non hanno questa fortuna. Probabilmente le stesse persone sembrerebbero zombie con una 42. Ma non vedo dove sia il problema. Anzi, no. Lo vedo. Il problema sono le polemiche sterili che si fanno su questo argomento. Sì, state facendo polemiche sterili. Sì, è abbastanza stupido. E sì, è ora che smettiate per dignità personale.

    • Sharon

      Ma commenti più strutturati mai? La storia dell’invidia per cosa? Chi ti dice che la persona che lascia un commento qui sia per forza frustrata?

  • zaira

    Cara Chiara,
    sei bella, brava, simpatica, abiti a Londra, stai sfondando in un settore ambito e complicato. . . Goditi tutto il tuo meritato successo e grazie per i tuoi post!!!

  • Silvia

    Ma non scrivi piu che i post sono sponsorizzati?

    • mi pare sia molto evidente quando lo sono.

  • annaelle

    Belli i costumini Golden point! Pratici e non troppo costosi. Mi sono sempre chiesta se li vendono fuori dalle stivale (ne comprerei ben di +) STo seguendo la diatriba foto vs. selfie. Secondo me stai benissimo in queste foto, sei bella e poco conta la taglia o la smorfia. Stai bene.

    • grazie annaelle, lo apprezzo specialmente detto da te, visto che non sei una che risparmia anche critiche quando la pensa diversamente 🙂

      • annaelle

        No, infatti. Anche io sono bacchettona e non amo le selfie 🙂 te l’ho detto in passato e non ha senso riditerlo. Ma se stai bene in costume non ho problemi a dirlo. E la diatriba sulle taglie mi fa proprio tristezza… ahoooo!!! Signore riprendiamoci! I commenti stile “Io sono 1.20 e porto la 48” non si possono leggere…. sembrate le lettrici di cioe’

        • Francesca

          D’accordo con te annaelle, e pure quelli stile “oddio ma com’è possibile che tu abbia partorito?!” Ma siete serie?! Ma “ripijatevi” davvero!!
          Ma che pensate che tutte le donne dopo la gravidanza e il parto si trasformino in delle balene informi?!
          Santo cielo siamo nel 2014, mica ai tempi delle nostre nonne quando dopo i figli le donne si lasciavano andare!
          Ora durante la gravidanza veniamo seguite (e se opportuno si seguono diete durante la gestazione per controllare il peso), e dopo, seguite da un medico e facendo un pò di attività, ci si rimette in forma! Non è una cosa immediata, ma ci si fa!
          Io non conosco nessuna che dopo aver avuto figli è diventata una balena spiaggiata!
          Davvero non si possono leggere certi commenti!

  • Ecco ci metto la mia dose di invidia, ma non per il bikini o la taglia di Chiara, ma per il posto… Che goooolllllllaaaaa!!! Stavo per dare una testata allo schermo e vedere se si apriva uno stargate verso quella deliziosa piscina… No, suocera non approverebbe 😀 Il blog di Chiara e un blog di successo ed è normale che susciti varie tipologie di commenti sia commenti da tasso glicemico tendente al diabetico sia intrisi di vetriolo fulminante. Certo però ci vorrebbe un po’ di misura e verrebbe spontaneo chiedere “ma se vi dà noia o vi procura rigurgiti acidi perchè lo leggete?” Perchè c’è una mania di protagonismo che si esprime anche così e la rete è il miglior posto dove colpire senza sforzo, senza dover sostenere lo sguardo di chi si colpisce. Dal canto mio penso che Chiara sia una brava professionista nel suo campo, che riesce a trasmettere il bello di ciò che le capita e che questo non è tutto ciò che le capita, ma solo una parte di una vita che, come quella di tutti, – fatevene una ragione di questa prosaica ovvietà – ha luci ed ombre che non sono affari vostri/nostri ma solo suoi 🙂 Detto ciò lascio un caffè virtuale e mi rituffo, no non nella piscina, ma nelle pratiche da riordinare. Invidiaaaaaa 🙂

    • ‘c’è una mania di protagonismo che si esprime anche così e la rete è il miglior posto dove colpire senza sforzo, senza dover sostenere lo sguardo di chi si colpisce’ eh già. Grazie Cristina 🙂

  • mysty

    Io comunque il titolo “Ma che davvero?” certe volte lo darei alla sezione Commenti O.O E chi è invidioso, e chi non lo è, e chi dice di non esserlo, e poi “non c’hai il culo sodo”, e “qui c’è gente con la laurea che sgobba e tu che hai avuto culo stai a fa la bella vita”… Ma sul serio? A parte il fatto che secondo me in un blog dichiaratamente personale e dichiaratamente senza linea editoriale prestabilita ci sta il fatto che l’autore possa parlare di tutto quello che gli passa per la testa, passando dai costumi alla politica volendo, senza dover avere il problema che un argomento “stoni”. Chi ha detto che una cosa escluda l’altra? Boh. Siamo fatti di tante cose diverse e gli interessi personali spesso spaziano tra argomenti molto distanti. E poi basta con ‘sta storia che la fortuna casca dal cielo a casaccio. E’ evidente il lavoro che c’è dietro il blog, ed è tanto. Che poi sia un lavoro piacevole…beh bella per Chiara! Ma l’impegno è palpabile. E lo è sempre stato. Io tutta questa differenza con chi si smazza tra un contratto a progetto e chi si lavora per vivere di quello che gli piace e sa fare meglio proprio non la vedo, o meglio mi rifiuto di vederla perché sempre di lavoro si tratta.

  • Laura

    Io non riesco a credere che quel corpo abbia “contenuto” una bambina! Io, se e quando verrà il mio turno, mi trasformerò in un bidone per la raccolta differenziata, già lo so 🙂
    Belli i costumi (e chi li indossa), spettacolo la location!
    Per quanto riguarda il putiferio che pare essersi scatenato, mi verrebbe solo da dire “non ti curar di loro, ma guarda e passa”. Tanta gente ha solo bisogno di dare aria alla bocca (o, in questo caso, di sgranchirsi le dita!)

  • Sara Federigi

    Ma lo sai che appena ho visto le foto di questo post (per altro molto belle) ho pensato subito: chissà che commenti acidi si scateneranno! Ed infatti…
    Io leggo veramente con molto piacere il tuo blog e mi piacciono le tue foto. Di solito non commento mai, nè per “tessere le tue lodi” nè tanto meno per denigrarti e non riesco proprio a capire la psicologia di chi commenta solo per ferire qualcuno che ha avuto il coraggio di esporsi (sia fisicamente che emotivamente). E’ chiaro che qualche volta anch’io provo invidia, anzi no, ammirazione nei tuoi confronti, ma ritengo che questo sia un problema mio, perchè vorrei essere stata brava come te, ed aver creato un blog di successo, ed ottenere inviti/sconti su viaggi e prodotti. Invece ho aperto un blog che ho lasciato morire per mancanza di idee, voglia e , diciamolo, talento, che poi è quello che fà la differenza.
    Ti direi di prendere le critiche un pò più alla leggera , ma immagino che sia più facile a dirsi che a farsi. Comunque spero che tu non perda mai la voglia di condividere le tue storie.

  • chiarac

    In punta di piedi, leggo sempre, commento poco, ma questa volta non ce la faccio a restare zitta! E vado per punti:
    1)intanto mi chiedo quanto tempo ha da perdere certa gente che si mette a leggere blog che non piacciono e anche li commenta: io di tempo ne ho poco e lo sfrutto facendo/leggendo quel che mi piace!
    2) trovo difficile pubblicizzare una SPA con piscina e una linea di costumi da bagno vestite con la tuta da sci o il maglione
    3) la taglia di Chiara è affar suo, che sia una 40, una 44 o una 50… ma a chi legge che cosa cambia?
    4) certi commenti sono inappropriati, maleducati e fastidiosi: il fatto che uno apra la porta della sua “casa virtuale”, non autorizza a “imbrattare i muri”, è buona educazione chiedere permesso quando si entra e rispettare le regole della padrona di casa. Se vi infastidiscono potete uscire, a questo punto anche senza salutare (commentare)!
    5) nella vita si cambia, si cresce, crescono i figli e quello che poteva essere un tempo definito un blog per mamme ha cambiato immagine, nella veste e nei contenuti. Se a qualcuno il cambiamento non piace, come già dicevo, libero di non leggerlo più (penso che Chiara continuerà a dormire sonni sereni anche con qualche followers in meno)
    A questo punto: invidia profonda per tutti i viaggi meravigliosi che stai facendo! Posti meravigliosi e foto altrettanto!

    • Vittoria

      D’accordissimo. Non commento ma leggo sempre. Brava Chiara!

  • violetta

    Ma l’anno scorso non c’era stata una diatriba identica sempre per un selfie in costume?! Dì la verità lo fai di proposito per aumentare i commenti eh?!

    Sto scherzando, a parte la discussione sul bel fisico o meno – che poi se uno si sente a proprio agio potrà pubblicare una foto in costume anche se ha la panza e la cellulite, non abbiamo le bacheche di facebook piene di gente che posta foto delle vacanze? Belli e brutti? Dov’è l’elemento dirompente in questo post? – mi sviene spontaneo considerare che, poiché le hanno fatto da sponsor, i costumi li dovrà far vedere! Non mi sembrano foto di cattivo gusto o fuori contesto da suscitare tanto clamore. Insomma, non sta spignattando mezza nuda, che uno si potrebbe domandare se c’è un po’ di esibizionismo, ha fatto una foto in piscina, che si doveva mettere il burqa?

    E poi riflettiamo, meno di un mese fa Rihanna ha ritirato un premio in pubblico in perizoma… possiamo stare a discutere sul a luogo o fuori luogo di una foto in costume, neanche troppo scollacciato?

    Il punto mi sembra, e rifletto anche sui commenti del post sulla Puglia, che a chi è bravo non vogliamo concedere di poter essere anche frivolo. (Non sei una fashionblog le è stato detto). Queste regole chi le stabilisce? Come si può arrivare a dire a lei, e a chiunque, devi fare questo o quello? Non si può fare una riflessione seria in un’occasione, e una più leggere in un’altra? Il fatto che non le serva mostrarsi in costume perché è un blog di scrittura deve impedirle di farlo (Altra citazione)? Allora le donne intelligenti devono girare come cessi perché non hanno bisogno di essere anche belle? E le belle non devono far capire che sono anche intelligenti altrimenti destabilizzano gli altri?

    E il fatto che tanti giovani si facciano il culo per quattro lire, me compresa, mentre lei riceve omaggi dalle aziende, meritati o meno, non può costituire un alibi per dirle di tutto, soprattutto come deve mostrarsi. Se li rifiutasse, cambierebbe qualcosa nelle nostre vite?

    Ciclicamente tornano sempre i soliti discorsi su questo blog: tu sei un personaggio pubblico, decidi di condividere allora le critiche le devi accettare e così’ via… ma che senso ha dire certe cose ad una perfetta sconosciuta?

  • Giulia Mulè

    Avendo scattato queste foto, posso dire a tutte che stai benissimo con quei bikini, hai un corpo da invidia e fai bene a mostrarlo senza imbarazzo!

    Il successo del tuo blog / brand e’ strepitoso e il merito e’ tutto tuo! Brava e continua cosi! xx

  • Io volevo fare i complimenti a Giulia per le foto, mi sembra proprio sia riuscita ad immortalare la semplicità e spontaneità di Chiara. Mi sono piaciute molto, e il posto è da sóóógno 😉
    La SPA è aperta a tutti o solo ai clienti dell’albergo?
    Grazie di aver condiviso questa bellezza!

    • No, è aperta anche ad ospiti esterni. Grazie a te del commento, è vero Giulia è stata super brava!

  • GG

    si e poi tutte quelle che criticano postano le foto su fb di ogni passo che fanno…
    onestamente, ma a me che mi importa se Chiara si vuole fotografare in costume in piscina?
    è un delitto?
    oppure doveva farsi fotografare con delle smorfie finto-modeste oddio che vergogna?
    è lì per fare foto, è evidente che si debba mettere in posa
    sono solo foto, santo cielo che importa?
    ma anche se fosse stata sovrappeso di 30 kg e aveva voglia di postare delle foto in posa da vamp, ma chissene?
    sono solo foto
    boh
    GG

  • Elisa

    Ciao Chiara…non so se ti ricordi di me, sono Elisa, scrivo poco poco e a volte ti ho un po’ criticata…in questo caso se posso permettermi…brava ad approfittare delle opportunità che ti vengono offerte, e se TI vengono offerte è perché lavori, ti esponi, piaci (anche agli sponsor) e quindi (secondo me) te le guadagni. Belle foto. E bella tu, con tutti i difetti del caso. Hai un corpo giovane, bello, sodo…e non hai ammazzato nessuno, non sono foto sexy ma fotografie che ognuna di noi avrebbe potuto fare in piscina con un’amica. Che poi…anche avessi fatto la fatalona…sta discussione sulle taglie è fuori luogo, ed è vero, mi mette una profonda tristezza perché dimostra come hai sottolineato che noi donne siamo tremende. E se puo’ interessarti…si sei cambiata. L’altro giorno mi sono riletta i primi mesi del tuo blog (periodo morto in ufficio :))…sei cambiata, sei cresciuta, come è fisiologico e normale. A volte sono d’accordo con te, a volte meno…come lo sarei con un’amica in carne ed ossa. Ma ti apprezzo, e continuo a leggerti. Spero ti faccia piacere, un bacio.

    • Grazie mille Elisa, sono davvero contenta che tu mi abbia seguito per tutto questo tempo! 🙂

  • Alessia A.

    Che carina! 🙂
    Anche io adoro i costumi a fascia (ne ho tantissimi, però io mi trovo bene coi Calzedonia, soprattutto la parte alta, mentre qualche brasiliana coi laccetti ce l’ho pure di Sisi GD) perché ti abbronzi senza troppi segni e coi pupi li trovo molto più “dinamici” e comodi (il triangolino mi si spostava ogni 3×2!).
    P.s.: rido al solo pensiero che se avessi pubblicizzato una tuta da sci con passamontagna annesso nessuno avrebbe criticato taglia/tonicità/fisico! LOL!!!
    Io sono una 38, mangio quando ho fame, faccio sport se ho voglia di farlo (tipo ora mi sto divertendo ad insegnare l’hula hoop alle bimbe dell’asilo e ogni tanto prendo lezioni di line-dance: adovovvvo!) e l’ultimo addominale che ho fatto risale al 2006-2007. Il mio corpo rispecchia chi sono: i miei tatuaggi, le cicatrici, la panzetta un pò a pandorino se la sera prima mi sono confidata con un’amica davanti ad un bell’happy hour…va bene così, sono in salute e mi godo la vita, come Chiara, presumo!

    • annaelle

      Ecco… senza un vero motivo snoccioliamo taglie e dimensioni…… solita competizione subdola delle donne…. tristezza vera…

      • Alessia A.

        Dimenticavo che era un post sui bikini e sul sentirsi bene nella propria pelle, a prescindere da taglie e dimensioni (che poi ho messo solo la taglia e non peso/altezza/massa magra e temperatura basale!).
        La prossima volta parliamo del bosone di Higgs, va bene? 🙂

  • Elena

    Personalmente la seconda riga del post m’ha fatto scompisciare! 🙂 Hai centrato pienamente il mio stato d’animo! Sono commossa XD

  • francesca

    avevo già provato a lasciare un commento ma devo aver fatto qualche casino -.-‘. volevo solo dire che, tralasciando la discussione sulle taglie (visto che ho appena pubblicato foto in costume con i miei ben 10 kg di troppo), a me questa “nuova” linea editoriale pseudo sponsorizzzata piace. come mi vado a leggere/vedere recensioni di prodotti non mi dispiace avere tue opinioni su eventi o posti o prodotti che ti propongono 🙂 mi fai venire voglia di esplorare e sperimentare e comunque la tua scrittura è sempre personale e coinvolgente e i tuoi pareri sembrano sempre molto sinceri, quindi tanto meglio!

    e che fighi sono i tuoi occhiali!!!

  • il filo di arianna13

    chiara che belle foto, stai benissimo, i tuoi post sono sempre simpatici ed interessanti a presto….

  • Federica1980

    Invece a me questa linea editoriale così votata agli sponsor e alle sponsorizzazioni non piace per niente. Peccato, perchè credo che tu sia bravissima a scrivere e ti trovo molto più interessante quando scrivi di te, delle tue esperienze personali, del tuo modo di vedere le cose, le città, il mondo e la tua vita in famiglia. Non voglio scadere nel cliché del “Quando all’inizio scrivevi della tua gravidanza e delle tue avventure da mamma…” perchè mi riferisco proprio ad altro. Non amo leggere questi post redazionali che mirano a pubblicizzare un brand, un prodotto, o qualsivoglia altra cosa. Sono post che scrivi semplicemente perchè “sei pagata per farlo”, non fanno emergere il tuo talento. A mio parere.

    Comunque riguardo la discussione sulle taglie, stendo davvero un velo pietoso…(Ma chissenefrega se è un 40,42,44…maperfavoreeeee????). Ma poi, io dico una cosa…Ma possibile che ci siano commenti così tanto “ignoranti” della serie “Chiara-sei-bellissima-bravissima-fortunatissima-vivi-a-Londra-viaggi-hai-successo-che-meraviglia etc.etc.etc.”. Ma davvero voi pensate tutte che la vita di Chiara sia questo sogno incredibile irraggiugibile? Siete tutte convinte che la vita a Londra sia fantastica? O che vivere all’estero sia una passeggiata? Londra è la città più costosa del mondo! Chiara si è trasferita là per il lavoro del compagno, e dalle cose che scrive o che posta mi sembra che la sua vita sia normale, fatta di impegni di famiglia, impegni imposti dal ruolo di madre e questo blog che scrive per lavoro. Io personalmente non ci vedo tutto questo “sogno-successo-notorietà-soldi-guadagno-fortuna-immensa-da-invidiare”.

    • Grazie Giulia, hai centrato uno dei punti: la mia è una vita normale, e Londra costa 🙂 Quindi mi sembra giusto che in un blog che per anni ho gestito con impegno e passione ma senza guadagnarci nulla diventi anche una fonte di guadagno, credo di meritarlo. Quindi i post sponsorizzati ci stanno, ma resteranno una piccola parte del contenuto, e saranno sempre selezionati, cose che mi piacciono e che ho piacere di condividere. Probabilmente questo post sulla SPA, anche se non mi fosse stato offerto, l’avrei fatto lo stesso: hai visto che bella? 😀

  • serena

    appena ho visto le foto in costume avevo già individuato il tono della metà dei commenti lasciati dalle lettrici…….tralasciando il fatto che molte donne sanno sfoderare un’acidità inaudita, quando nelle loro menti scatta inevitabile il confronto con il loro fisico/lavoro/vita piatta/ pancia grassa/carenza di affetti e la vita “patinata” (e snella) delle altre, mi sembra quantomeno fuori luogo evocare per sé una maggiore possibilità di far carriera e realizzare i propri sogni, puntando il dito contro Chiara, che sta facendo del suo blog e della sua passione per la scrittura esattamente questo……se lo sponsor resta confinato in un articolo, a me non dà fastidio….è come quando si acquista una rivista…se c’è qualche pagina di pubblicità non disturba la lettura..anzi, magari mi fornisce anche qualche spunto/idea…..se non siete ipocrite, ammeterete che nei suoi panni fareste esattamente la stessa cosa…..magari potessi far diventare io la mia passione una forma di lavoro che mi gratificasse, oltre a consentire di trascorrere più tempo con la mia bambina…….

  • Linda

    Chiara questo non si fa!!!!!! Dai scherzo, te lo dico con affetto! In questo momento ti sto davvero invidiando non poco. Tornata venerdì in anticipo da una vacanza che è stato un disastro visto che il secondo giorno mi sono alzata con un ginocchio sfasciato, senza aver fatto nulla. L’ho passata a zoppicare pur di far divertire qualche giorno mio figlio, a ingurgitare antidolorifici e spalmarmi crema…. antinfiammatoria! Martedì risonanza magnetica! I costumi? Ne avevo visto uno bellissimo in un negozio ma ero talmente demoralizzata ormai che come ho potuto sono filata a casa senza fermarmi a prenderlo! Quindi visto che ti hanno dato questa possibilità, goditi costumi, spa, massaggio e tutto il resto! Anche solo per lo spazio di una giornata!