Tutte le cose che vorrei dirti.

Vorrei dirti che nella vita le cose diventano difficili prima di essere facili. E non diventano nemmeno realmente facili: sei […]

La mia wishlist di Natale

Life ·

Ok, allora: questa wishlist è fatta con impegno ed è molto spontanea, nel senso che queste sono esattamente le cose che vorrei e/o che sto usando e mi piacciono tantissimo, quindi che consiglierei. E’ una wishlist un po’ a tema, che rispecchia la domanda ‘chi vorrei essere il prossimo anno?’ ovvero: come vorrei essere, cosa vorrei cambiare, cosa mi piacerebbe raggiungere? Non si tratta quindi solo di oggetti, ma di un modo di essere. Sono cose semplici, che mi piace veder rispecchiate nei regali che dono e che ricevo, perché diciamolo: ci viene più voglia di andare in palestra con un completo nuovo, più voglia di cucinare con nuove ricette, più voglia di scattare foto o video con nuovi strumenti. Quindi eccomi, spero possa esservi d’ispirazione per fare qualche regalo o per… chiederne uno a Babbo Natale!the perfect christmas wishlist

Travel

1. Per fare foto e video a mani libere: GoPro Hero 4 – Non posso immaginare un viaggio senza poter scattare foto e, ultimamente, come avete visto dai post su Disneyland, fare qualche video. Oltre alla mia fedele Canon, sempre sia lodata e mai sarà lasciata da parte, sono molto attratta dalla nuova GoPro. La GoPro, per chi non lo sapesse, nasce come video/foto camera per sportivi, grazie al fatto di essere resistente agli urti e waterproof e a tutta la serie di accessori dei quali è dotata, non ultime fascette da fronte stile speleologo e lo ‘stick’ che adesso si usa anche per il cellulari. Al contrario di uno smartphone però le foto e i video sono in HD, di una qualità pazzesca. Bene, la Hero 4 è l’ultimo modello e promette prestazioni favolose, con display touch e prestazioni definite ‘da Emmy’.

2. Per avere una borsa da fotografo carina: Epiphanie Bag – Chi ha detto che le borse da macchina fotografica debbano essere brutte, nere e in simil-neoprene? Ecco una borsa che farà stare la vostra macchina fotografica comoda e sicura senza rinunciare allo stile. Mi piacciono un sacco le bags India, Florence e Catalina, la sto guardando da un po’…

3. Per non restare senza batteria: Mophie battery case – Succede in ogni viaggio: a metà giornata la batteria dell’iPhone è a terra e le cose sono due, o si rinuncia a fotografare (e a guardare quella strada sulle mappe, argh!) oppure si porta con sé una batteria esterna. Ho fatto una ricerca, ho visto questo case con batteria incorporata e me ne sono innamorata. Certo, sarà difficile rinunciare al case di Creamy, ma se proprio me lo regalano..

Be stylisth

4. Perché il tartan va un sacco quest’anno: Zara Scarf – una sciarpona caldissima di lana a fantasia tartan nei toni del rosso. Ditemi se con l’incrocio a bandana (triangolo davanti) su un cappotto nero non è la fine del mondo. Sì, lo è. E io la voglio.

5. Perché gli accessori fanno la differenza: Daniel Wellington Watch – ammetto di non essermi mai troppo interessata agli orologi finché non ho conosciuto DW. Mi piace molto, è classico ed essenziale ma al tempo stesso ricercato e contemporaneo, è rock senza dichiararlo e raffinato senza prendersi troppo sul serio. La cosa più bella è che si abbina a qualsiasi stile – lo vedo al polso tutti i giorni come per una serata speciale. Lo trovo perfetto come regalo da fare o da farsi, e ho anche un codice per voi: holidaymachedavvero (15% sconto fino al 31 dicembre). La spedizione è gratuita in tutto il mondo.

6. Perché il cappello è il tocco finale: Asos Fedora Hat – cos’altro dire di questo cappello in feltro? Secondo me l’immagine parla da sola. Ve lo potete già vedere in testa, vero? Anche io. Soprattutto perché ultimamente sono fissata con i cappelli e mi sembra di non averne mai abbastanza, o di non aver ancora trovato il modello della mia vita. Nel frattempo, uno in più: perché no?

Relax

7. Perché non è solo una candela – NEOM Candles: Ho conosciuto queste candele in un negozietto vicino casa ed è stato amore. Sono diffidente riguardo alle candele: le adoro, mi piace accenderle alla sera, ma devono essere di ottima qualità. Queste sono fatte con olii essenziali e sfruttano i principi dell’aromaterapia. Il loro profumo ha quindi effetti concreti sull’umore, sul relax, sulla concentrazione (a seconda dell’essenza). Un regalo perfetto, secondo me.

8. Perché le tazze si collezionano: Frida Mug, Dillo con un fumetto o con un altro dei tuoi miti del cuore. Ho visto questa tazza, disegnata da Luca Golinelli, blogger e designer di Dillo con un fumetto, e ho pensato che starebbe proprio bene nella mia collezione. Di tazze, come di cappelli, non se ne hanno mai abbastanza.

9. Perché una pelle perfetta è un must: Kiehl’s Midnight Recovery Concentrate Non sono un’esperta di beauty e me ne rammarico, ma da quando ho incontrato questo siero da notte non posso più farne a meno. Forse è il profumo intenso di lavanda, o forse è il fatto che davvero utile a ‘rilassare’ la pelle, fatto sta che mi sveglio con un’aria molto più riposata. E’ una coccola irrinunciabile.

Eat better

10. Perché di verdure non se ne mangiano mai troppe: Ottolenghi, Plenty More Io amo Ottolenghi e le sue ricette. Se non conoscete questo chef che mixa sapientemente sapori, colori e profumi della tradizione Mediterranea e Mediorientale vi state perdendo qualcosa. I suoi ristoranti qui a Londra sono tra i miei preferiti e questo libro, l’ultimo uscito fra i suoi, raduna alcune delle ricette che preferisco.

11. Perché nemmeno di frutta se ne mangia mai troppa: Nutribullet Cos’è? Un proiettile? Un suppostone? Ma no: è il Nutribullet, un estrattore ideale per fare succhi che mantengano tutte le caratteristiche nutritive e vitaminiche del frutto crudo. Ideale per chi vuole seguire una dieta sana o semplicemente per chi ama frullati e smoothies.

12. Perché è il top del top: KitchenAid Artisan robot da cucina Sogno. Ditemi cos’è questo KitchenAid se non un sogno. Mi sono accorta di essere invecch.. cresciuta da quando guardo con passione gli elettrodomestici e li desidero per Natale. Questo è un robot da cucina/planetaria con tutta una serie di accessori per mixare, mescolare, rompere, montare gli ingredienti delle vostre ricette.

Workout

13. Perché stiamo tutte cercando le sneakers ideali: Nike 4.0 Flyknit . Queste Nike sono perfette. Belle per un allenamento, bellissime in città, sotto i jeans. Le voglio.

14. Perché non ci sono scuse che tengano: Kayla Itsines BBG. Se non conoscete la blogger/fitness guru che sta facendo impazzire il web è ora di scoprirla. In 12 settimane promette di regalarvi un bikini body da urlo e a giudicare dalle decine di foto prima e dopo che posta su Instagram, l’allenamento funziona. Confesso: l’ho provato e mollato dopo due settimane e sono bastate quelle due settimane a farmi uscire gli addominali. Mezz’ora al giorno, 5 giorni a settimana, anche in casa, con un’attrezzatura ridotta al minimo. Se ‘non vado in palestra perché costa troppo/è lontana/non ho tempo’ è la vostra scusa, eccola distrutta.

15. Perché anche in palestra ci vuole stile: Fabletics fitnesswear Che c’entra Kate Hudson (che ultimamente è fisicatissima) con l’abbigliamento da fitness? Beh questo lo produce e disegna (anche) lei, si chiama Fabletics e con il primo ordine tutti i completi sono scontati del 50%. Non ho resistito e ho fatto un acquisto d’impulso qualche mese fa. Risultato: capi comodi e di ottima fattura, ma soprattutto dal taglio impeccabile. Like!

Live the city

16. Perché sono l’accessorio must: Stella McCartney cateye sunglasses Quei giorni in cui abbiamo sonno. Quei giorni in cui non ci va di truccarci. Quei giorni in cui ci sentiamo un po’ dive. Quei giorni in cui ‘proprio no’. E… ah certo: quei giorni in cui c’è il sole. Un bel paio di occhiali da sole non può mai mancare nella borsa di una donna.

17. Per ricordarci che il mondo è pieno di posti bellissimi : Great Little Place London Print Ci sono mille e una cosa da fare a Londra, e cercavo proprio una stampa che me le ricordasse tutte 🙂

18. Per camminare ed esplorare: Derby Shoes, Zara Con stile ma senza strafare e senza stare scomode, anche quando si cammina per ore. Adoro le stringate con un po’ di platform, slanciano senza impegnare e stanno bene sia sotto i pantaloni che sotto la gonna.

Related Post

Commenti