Il mio compleanno

Life · · 18 commenti
London Christmas and Kiabi outfit

Ogni anno parto con l’idea di fare una mega festa. Quest’anno avevo preso in considerazione: la roller disco, il bowling americano, il trapeze bar e anche il vintage bar. Vedi alla voce ‘mega festa’: molti drink, molte paillettes, molta musica, molta gente che puoi ricattare per gli anni a venire e alla quale puoi mandare privatamente gli scatti della serata su Whatsapp facendogli prendere un colpo.

Risultato: dopo l’allagamento che ci ha tenute fuori casa una settimana e un weekend di viaggio, subito dopo ho stirato le zampe con un’influenza bastarda, di quelle che hanno tutto l’abbecedario del moribondo MA SENZA la febbre – cosa che mina fortemente la tua credibilità di malato. Tuttora sono piuttosto acciaccata.

Dunque il piano mega festa è stato accantonato ma ho comunque passato un bellissimo compleanno, iniziato la sera prima quando abbiamo fatto una cenetta a due in un ristorante molto cozy a Clerkenwell, Foxlow, per poi finire a comporre cocktail molecolari da Lounge Bohemia, un sottoscala abusivo che sembrava uscito dall’Europa dell’Est degli anni settanta. Vi dico solo che i menu erano nascosti dentro libri in Cecoslovacco. E che quando dico ‘ci siamo composti il cocktail’ non scherzo: è arrivata la cameriera – una misto-cinese fichissima con tanto di abitino strizzato che così decontestualizzata faceva tanto Kill Bill – e mi ha portato un vassoietto con: pipa di vetro, fiaschetta d’alcol e nonsocosa, zucchero filato in una lattina di Rizla. Mischiato tutto insieme e ottenuta la reazione sembrava stessi fumando ma NO: era un drink molecolare. Abbiamo una diapositiva su Instagram.

Il giorno dopo invece ci siamo visti con amici per un brunch di compleanno da Hubbard&Bell, un ristorante dentro il bellissimo The Hoxton Hotel che non è a Hoxton ma a Holborn, vai a capì perché.

Hubbard and Bell brunch London Hubbard and Bell brunch LondonHubbard and Bell brunch in LondonHubbard and Bell brunch in LondonHubbard and Bell brunch in London

Dunque l’atmosfera era assolutamente perfetta: elegante ma easy, contemporanea e retrò al tempo stesso, rilassata e non chiassosa. E il cibo? Divino. Uno dei nostri amici l’ha definita: “la migliore English Breakfast mai mangiata” e anche lui vive a Londra da tre anni. Anche le mie Eggs Benny (benedict) e le eggs on Avocado toast sono state una meraviglia. Per non parlare dei succhi pressati a freddo.

Hubbard and Bell brunch in London Hubbard and Bell brunch in LondonHubbard and Bell brunch in London

Abbiamo mangiato. E riso. E fatto finta di non aver superato i trenta, tutti quanti… ehehe.

Hubbard and Bell brunch in LondonHubbard and Bell brunch in LondonHubbard and Bell brunch in London

Essendo a Holborn, quindi a due passi dal centro-centro, il mio desiderio di compleanno successivo è stato quello di gironzolare per le strade già addobbate e di godermi un po’ di quella atmosfera di Natale Londinese che tanto adoro. Viola e la sua migliore amica non si sono fatte pregare, non aspettavano altro che alzarsi da tavola e correre un po’!

Kiabi Italian fashion Kiabi Italian fashion Kiabi Italian fashion Kiabi Italian fashionKiabi Italian fashion

Non facevano che entrare e uscire nei negozi illuminati e ‘volere’ qualcosa. La risposta era sempre una: “Aggiungilo alla letterina per Babbo Natale.” Ovviamente Londra è così: come ti volti trovi qualcosa da guardare, ammirare, con cui giocare e da desiderare. In certi negozi avrei comprato TUTTO anche io.

London Christmas and Kiabi Outfit London Christmas and Kiabi Outfit London Christmas and Kiabi OutfitLondon Christmas and Kiabi outfit

Natale: non c’è momento più speciale a Londra.

London Christmas and Kiabi outfit London Christmas and Kiabi outfit  London Christmas and Kiabi outfit

E infine siamo arrivati a Covent Garden, è uno dei posti più turistici di Londra in assoluto e al tempo stesso uno dei luoghi di Londra che più amo, perché mi ricorda la meraviglia della prima volta che ci sono venuta ed era così bello, ed ero felice, e al piano di sotto dove fanno gli spettacoli di musica c’era un trio d’archi che suonava il tango di Piazzolla di Scent of a Woman.

IMG_8649

La mia giornata è finita con un bagno caldo pieno di schiuma e un regalo bellissimo, uno di quelli che fa chiudere la valigia (e mi fa sorridere da orecchio a orecchio): un weekend fuori, il prossimo weekend. Curiosi? Ma certo che vi racconterò tutto, dovete solo aspettare fino a Sabato :)

Il giorno del mio compleanno io e Viola abbiamo indossato un total look Kiabi. Abbiamo conosciuto questo brand da poco, è Francese, ha capi davvero carini e prezzi molto accessibili. Ha tutti i pro e contro dei brand low cost, ovvero non credo siano abiti che vi dureranno ‘per sempre’, ma per ci siamo sentite molto carine nei nostri vestiti.

Related Post

Commenti

  • maria teresa ambrosi

    Intanto Viola ha dei capelli bellissimi…poi vedo con piacere che ormai sei troppo British a farla girare a Dicembre in felpina e ad aver abbandonato il piumino!

    • La felpa è piuttosto pesante, poi sotto aveva il golf quindi l’ha usata come giacca :)

      • Annaelle

        Augurissimi Chiara! E che bella Londra!

        Una sola nota: Chiara, che pazienza che hai! Ma tutti questi commenti a scrutare ogni angolo/vestito/capello e suono di tua figlia?? Non si possono leggere davvero… inizio a capire perche’ tanta privacy nel mostrare la bambina…

  • Francesca

    In ritardo, ma tantissimi auguri di cuore! Londra vista attraverso i tuoi occhi e’ bellissima! Spero di poterci tornare in primavera, senza nano ma con le amiche! Anche io a covent garden sono rimasta a bocca aperta: suoni, odori, colori, e quella meravigliosa musica che si spandeva per l’aria! Auguri Chiara!

    • Grazie mille :) Spero anch’io che tu riesca a tornarci 😀

  • paola

    Ottimo!! :-)

  • bik

    Anch’io all’inizio pensavo che i capi di Kiabi non fossero resistenti e duraturi essendo low cost ma mi sono dovuta ricredere…la mia bimba, che ha l’età di Viola, li usa da sempre e devo dire che tengono…anche se li strapazza!
    Comunque con i tuoi post su Londra mi fai venire una nostalgia incredibile….

    • Beh, ancora meglio! 😀

  • Che bello vedere l’Hoxton Hotel! Lo scorso anno ci sono andata a cena una sera, mi è piaciuto tantissimo!! Un posto davvero bello! Mi stai facendo fare un piccolo tuffo nel passato!! :)

    Tantissimi auguri (anche se in ritardo!)

    Un abbraccio

    Life, Laugh, Love and Lulu

  • Anna Pisoni

    Tantissimi auguri :)
    Anche noi adoriamo Kiabi, compravamo già in Italia e mi sono sempre trovata benissimo, specie per i bambini.
    It’s time to go in Central London! Vetrine di Natale, arrivo!!! 😀

    • Eh sì… sono bellissime!

  • Francesca

    Auguriiii in ritardo!!!
    Hai proprio ragione, Londra sotto Natale è ancora più magica!

    Anche il mio compleanno si avvicina e da buon Sagittario anche il mio regalo mi farà chiudere la valigia sabato! Buon viaggio a noi! 😉

  • Jane Pancrazia Cole

    Kiabi? Sei riuscita a stupirmi. Guardando le foto ho pensato: “adovvvvo quel vestito”, ma mai e poi mai avrei pensato che fosse di quel negozio. Credevo che fosse una marca solo per bambini e con cose francamente bruttarelle. E, invece no, mi toccherà farci un salto e ricredermi di persona. Ottimo…soprattutto in questo periodo di vacche magrissime!

    ps: tanti auguri!!!

  • Bellissime come sempre! E anche io adoro Kiabi :)

  • Maddalena

    Grandioso post, ma ricordati che in italiano i nomi delle nazionalità vanno con la lettera minuscola 😉 scrivendo per il 99% del tempo faccio sempre questo “errore” anche io!

  • Laura

    Ho guardato sul sito Kiabi ma la roba è bruttina come la ricordavo. Infatti il tuo vestito (delizioso) non c’e’.

    • Jane Pancrazia Cole

      Ecco, mi sembrava troppo bello per essere vero :(