Oxford: fra Tolkien, Harry Potter e Alice nel Paese delle Meraviglie

Travel UK · · 5 commenti
oxford11

Immaginate un weekend in tre, io Lui e quella bassetta – non più tanto bassetta. Immaginate un tempo un po’ uggioso e una cittadina da esplorare. No, non un posto qualsiasi, ma la misteriosa, maestosa, storica, romantica Oxford. Il luogo forse più letterario al mondo, quello che ha ispirato e visto nascere capolavori come Alice nel Paese delle Meraviglie, Il Signore degli Anelli, Il leone, la strega e l’armadio e tantissimi altri.oxford27oxford23

Immaginate di prendere un treno da Londra, il First Great Western, che in poco meno di un’ora vi porta comodamente dalla stazione di Paddington al centro di Oxford.

oxford36oxford35

E immaginate di iniziare il vostro viaggio con una cena in un luogo che sembra uscito da una fiaba: una serra, piena di piante e lumini, di musica leggera e cibo squisito.

oxford3oxford2

E’ così che inizia un weekend magico, e anche se il giorno dopo il tempo promette al massimo brividi e reumatisimi ci armiamo di impermeabili e iniziamo ad esplorare i college di Oxford. Ecco quelli da vedere:

Christ Church College

oxford28oxford5oxford7  oxford9

Il più famoso fra tutti, e anche il più grande college di Oxford. Ospita ogni anno centinaia di studenti e migliaia di visitatori, ma è anche molto conosciuto per aver ospitato e ispirato alcuni tra i più grandi autori classici. Lewis Carroll, ad esempio, ha studiato qui. Tutto l’universo di Alice nel Paese delle Meraviglie è nato proprio tra queste aiuole fiorite e questi prati verdissimi. Credo di aver trovato la ‘maratonda’ 😀oxford29oxford30

Oltre a Carroll, anche J.K. Rowling si è ispirata a questi luoghi, e parte dei film di Harry Potter sono stati girati qui: la Hall del Christ Church ha sia fatto da modello che da set per le scene della sala da pranzo di Hogwarts. Ahmé, era chiusa per lavori (riapre a metà Luglio). Che delusione…

oxford8oxford10

Merton College

Fan di Frodo & co? Bene: è proprio qui che J.R.R.Tolkien ha iniziato a scrivere Il Signore degli Anelli. Insegnava in questo college come Professore di Letteratura e Lingua Inglese, e non è difficile immaginare come questi paesaggi e questo mood un po’ oscuro, questa architettura fra il gotico e il medievale e questa campagna circostante possano aver ispirato le vicende di Gandalf e compagnia.  oxford12oxford14oxford13

Tolkien, comunque, passava molto tempo anche in un certo pub storico…

The Eagle & Child

Eccolo: il covo letterario di Oxford, il pub dove la ‘cricca’ di Tolkien, Lewis e molti altri si riunivano per discutere, bere, scrivere. Si facevano chiamare ‘The Inklings’. Come pub non è niente di che, ma appese al muro troverete illustrazioni originali e un sacco di citazioni tratte dai loro libri.oxford26

St.Mary’s Passage

Avete presente l’armadio magico che conduce a Narnia de ‘Il leone, la strega e l’armadio’ di C.S.Lewis? Ecco: è stato ispirato da questa porticina in legno, nella stradina che costeggia il St.Mary’s College. Non solo c’è un leone intagliato sopra ma a pochi passi si trova anche un lampione, il ‘famoso’ primo lampione di Narnia.

oxford22

Bodleian Library

Secondo me è imperdibile. Un’architettura particolare, a listoni verticali, che si discosta dal gotico imperante ad Oxford, e interni decisamente affascinanti. Entrate nella Divinity Room – anche questa set di Harry Potter, come la sovrastante sala biblioteca – e provate ad immaginarvi studenti qui: ecco, questa è una delle vostre aule. Incredibile ma vero.

oxford31 oxford32

Vale la pena fare la visita completa e visitare anche la biblioteca al piano di sopra, piena di libri antichissimi eppure ancora consultabili dagli studenti in possesso della card della libreria. Occhio ai fantasmi!

Magdalene College

Fra tutti, questo è uno dei college che mi è piaciuto di più. Una distesa di prato verdissimo, un college curatissimo e di ampio respiro, finalmente una sala visitabile, un ruscello tutto intorno, campi dove fare una passeggiata e persino i daini allo stato brado. Bellissimo.

oxford17 oxford18 oxford19 oxford20 oxford21oxford38

Se avete voglia di un tour letterario non perdete la casa natale di Tolkien a 20 Northmoor Road e il cimitero dove lui e sua moglie riposano sotto gli pseudonimi di Beren e Luthién, il Wolvercote Cemetery.

Un’altra cosa bellissima da fare a Oxford, sempre se il tempo permette, è una gita in barca. Qui arriva il Tamigi, che si restringe fino a diventare un fiume navigabile. Con il sole, armatevi di picnic e fate un giro in una barca a remi o sulla classica – ma secondo me più faticosa e instabile – punt boat.oxford33 oxford34

p.s. se siete abbastanza fortunati e andate a fine Maggio come noi, potreste imbattervi nelle celebrazioni per la fine degli esami :)

oxford15

I MIEI INDIRIZZI 

Come arrivare

First Great Western Train – 55 minuti da Londra, Paddington

Dove mangiare

Gee Restaurant – una serra meravigliosa con ottimo cibo

Cherwell Boathouse – direttamente sul fiume, perfetto per una giornata di sole

Turl Street Kitchen – easy e confortevole, perfetto per il pranzo

Vaults&Garden – al centro, accanto (o meglio dentro) al St.Mary’s College, ideale per un pranzo o uno snack seduti fuori

oxford25

oxford37

Dove dormire

Ethos Hotel – a 15 minuti a piedi dal centro, pulito e riservato, in una strada tranquilla

Malmaison Oxford – boutique hotel in un palazzo storico

 

Cosa fare

Magdalene Bridge Boathouse – per noleggiare la vostra barca a remi o punt boat

Un walking tour – un tour letterario o legato alle leggende sui fantasmi di Oxford

oxford4oxford16

Questo viaggio è stato sponsorizzato da First Great Western. Consigli e opinioni sono personali.

Related Post

Commenti

  • Alessandra

    Aspettavo questo post con ansia! Splendido, grazie!!

  • Alessia

    Che belle che siete insieme <3

  • Silvia

    prima di tutto grazie come al solito per il post ma da quando hai postato le foto del week end mi è sorta spontanea una domanda curiosa: se è così bella come sembra ed è così vicina a Londra perchè non avete cercato di trasferirvi ad Oxford ( non per farmi i fattacci tuoi, so che è stato per lavoro, ma era tipo più una curiosità come perchè preferire Londra ad Oxford?). Buona giornata :-)

    • naive

      magari uno non si vuole fare 3 ore di treno al giorno…

  • Enrica

    Ho vissuto ad Oxford, sono ritornata a Londra per motivi di cibo e di lavoro. Mi sono poi sposata ad Oxford ed ora sono a Boston piena di nostalgia per la mia Oxford – ma Chiara, non sei stata al pub The Turf raggiungibile da una stradina segreta vicino allo pseudo ponte dei sospiri? E al pub the Trout con la cascata davanti? Due posti meravigliosi dove tutti gli studenti di Oxford vanno a bere (soprattutto The Turf) E poi mi manca il pub head of the river ed i miei sogni ad occhi aperti al giardino botanico… Quanti ricordi! Un abbraccio da Boston