ITALIAN ROAD TRIP con la BMW SERIE 2 GRAN TOURER – parte 1

Italia Travel · · 8 commenti
bmw8

BMW sponsored post.

All’inizio lo abbiamo fatto per stare con i nostri parenti. Da quando ci siamo trasferiti a Londra, durante l’anno vedono Viola (e noi) a malapena, quindi l’estate è l’occasione migliore per stare tutti insieme. Poi il nostro lato ‘viaggiatore’ ha preso il sopravvento. ‘E se trasformassimo questo rimbalzare per l’Italia di parente in parente in un road trip?’. Alla fine, ogni anno attraversiamo una buona parte d’Italia toccando tre se non quattro regioni. Da Roma fino alle coste dell’Abruzzo, poi sempre qualche giorno in Toscana e per finire la Liguria, intorno alle meravigliose Cinque Terre.
bmw3

Quest’anno abbiamo avuto un partner speciale per il nostro road trip: BMW. Per il nostro girovagare coast-to-coast abbiamo avuto il piacere di guidare una bellissima Serie 2 Gran Tourer di uno splendente atlantic grey metallizzato. E’ una macchina molto spaziosa ma, rispetto alle classiche family car ha un design dinamico e sportivo – più rock e meno mummy – che ho apprezzato particolarmente. Ci ha offerto un’esperienza di guida divertente e piacevole ma anche comoda e, cosa fondamentale con un bambino, super sicura.
bmw45bmw44
Quindi pronti, partenza, via: ci siamo sistemati nei nostri sedili di pelle di un bellissimo color oyster mentre Viola ammirava il tetto in vetro panoramico, perfetto per il cielo azzurro che tante volte ci manca a Londra.bmw86bmw24

Allora, diciamo che come famiglia non siamo di quelli che si portano dietro il mondo, anzi, cerchiamo di viaggiare il più leggeri possibile. Beh, almeno è quello che crediamo di fare, perché poi arriviamo al momento della prova bagagliaio e: il panico. Per fortuna non stavolta. Non vi sto a fare tutto l’elenco ma: valige, borse, borsoni da mare e pure la bicina BMW sono entrati tutti comodamente nel bagagliaio, anche perché con un semplice gesto si abbattono i due sedili posteriori senza fortunatamente sacrificare lo spazio di Viola. Il fatto che praticamente ogni sedile si possa abbattere rende la Serie 2 Grand Tourer davvero versatile.

Vi annuncio anche con una certa fierezza che finalmente Viola durante queste vacanze ha imparato ad andare in bici senza rotelle. Ah, e che questa bici superfiga la voglio pure io.
bmw116
Prima tappa: Abruzzo, dove abbiamo raggiunto la prima parte della famiglia. La cittadina dove andiamo ogni anno è tutto tranne che di moda. Anzi: sembra che il tempo si sia fermato, è esattamente uguale a com’era durante la mia infanzia.

bmw2
Qui però abbiamo il piacere di trascorrere del tempo con mio papà, mio fratello e la sua famiglia. Viola adora vedere i suoi cuginetti. Questo tratto di costa abruzzese tra Roseto e Pescara non è tra i luoghi di villeggiatura più famosi ma è perfetto per le famiglie: una lunga striscia di sabbia con acque poco profonde, piccole cittadine a misura d’uomo e prezzi ancora contenuti. Soprattutto: un’atmosfera totalmente rilassata. Una giornata al mare e poi una serata in un agriturismo locale, che qui praticamente è davvero un contadino che mette quattro tavoli in veranda.
Ora, immaginate la classica famiglia italiana numerosa e incasinata. Eccoci. Quando ci muoviamo tutti insieme per andare a cena sembra che è arrivato il circo. Per fortuna, stavolta entravamo miracolosamente tutti nella Serie 2 Gran Tourer: ospita fino a 7 persone inclusi – rullo di tamburi, so che questo vi interesserà molto – 3 seggiolini per bambini nei sedili posteriori. Yes: tre. Non posso immaginare qualcosa di più comodo da parte di una family car.
bmw50BMW135bmw43
Dopo qualche giorno in Abruzzo eravamo pronti per la prossima destinazione: la splendida Toscana.

Quando vi parlo di road trip con Viola non immaginate una bambina finta che dorme o canticchia durante tutto il viaggio: si annoia pure lei, eccome. In questo caso la BMW si è rivelata fantastica. Per intrattenerla: perché ha colorato sul tavolinetto dietro ai sedili anteriori e perché ha guardato un film sul mio iPad grazie al porta iPad installato. Ma soprattutto per farla rilassare e dormire: non so voi, ma io ho sempre avuto il problema della testa che ciondola quando il bambino si addormenta sul seggiolino, e in più di un viaggio mi sono slogata una spalla a forza di tirargliela su. Stavolta, sul seggiolino ergonomico BMW, non so se per la sua inclinazione o per il poggiatesta, questo non è successo. E’ la cosa più vicina al miracolo vista ultimamente :)
bmw15bmw16bmw21
Capalbio è un gioiellino: una cittadina medievale splendida… e con la più alta concentrazione di ristoranti mai vista prima. Non puoi comprare un litro di latte in tutto il paese vecchio, ma puoi mangiare le pappardelle al cinghiale in almeno cinque o sei ristoranti diversi. E’ incantevole. Vicoli stretti e piazzette che sembrano disegnate, la chiesetta centrale, le mura attorno alla città: tutto è bellissimo e conservato in modo impeccabile.
bmw6bmw10bmw13
I nostri luoghi del cuore sono il Bar Le Mura per un aperitivo al tramonto con vista colline e il ristorante Al Pozzo. I proprietari conoscono Viola da quando è piccola, l’hanno praticamente vista crescere.bmw11
Andiamo al mare qualche chilometro più in là, dove la sabbia è scura e appiccicosa e l’acqua limpida e fresca. Ovviamente, per nuotare avevamo un armamentario che… addio. Io avevo anche una ciambella a forma di donut. Mentre tirava giù la sua borsa, Viola ha scoperto un’altra ‘magia’ della Serie 2 Gran Tourer: praticamente ha aperto lo sportello posteriore (che contiene oggetti fino a 2 metri e mezzo, mannaggia che eravamo senza tavola da surf per testarlo) senza mani, solo con un movimento del piede. Una cosa che tempo fa, con la spesa in una mano e passeggino e creatura nell’altra, avrei trovato molto utile.

La cosa migliore da fare in Toscana è, ancora una volta, girare e visitare posti diversi. In zona, ovvero la bassa Maremma, suggerisco Orbetello e la sua laguna, Pitigliano, una città medievale mozzafiato interamente costruita sulla roccia. Ovviamente anche la famosa Saturnia e le sue terme valgono una visita. Potete andare alla SPA o fare un bagno nelle cascatelle naturali come ho fatto lo scorso anno.
Grazie al sistema Navigation Plus abbiamo raggiunto tutte le nostre destinazioni in modo facile e veloce. Navigation Plus include diversi componenti come il navigatore satellitare, radio e l’ Head-Up Display, che proietta le informazioni essenziali direttamente sopra il cruscotto.
Ho apprezzato molto la grafica comprensibile e il modo in cui era possibile inserire la destinazione: con l’iDrive Touch Controller basta muovere un dito per scrivere la destinazione. In alternativa è possibile usare il comando vocale. Utilissimo quando sei solo alla guida e non vuoi distrarti.

Conclusione della nostra prima parte di road trip con la BMW Serie2 Gran Tourer: in termini di spazio e comfort è la perfetta compagna di viaggio. Ma il nostro era appena a metà. La prossima volta vi racconterò tutto della nostra ultima fermata: la Ligura.

Per tutte le informazioni sulla BMW Serie 2 Gran Tourer clicca qui.

Related Post

Commenti

  • Adoro i road trip. Rispecchiano molto la massima “goditi il viaggio”, cosa che spesso, purtroppo, nella vita, non riusciamo a fare. E poi l’Italia credo sia uno dei paesi più belli al mondo!

  • Robi

    Spettacolo, il viaggio in primis e la macchina pure!

    • Grazie Robi! Con la macchina ci siamo trovati benissimo!

  • Magica Pitigliano… Bellissime foto!

    • Pitigliano è stupenda… se poi vai quando ci sono le cantine aperte è incredibile!

  • sara

    Complimenti per il post,veramente brava nello scrivere e fotografare!