Tutte le cose che vorrei dirti.

Vorrei dirti che nella vita le cose diventano difficili prima di essere facili. E non diventano nemmeno realmente facili: sei tu che diventi più brava…

La gioia della normalità.

Life ·

C’è questa pubblicità di un’assicurazione che gira per Londra. Il titolo è ‘The joy of normal’. Praticamente, racconta in poche parole la sicurezza e la serenità di ogni giorno spesso sottovalutate o date per scontate, almeno finché qualcosa non arriva a sconvolgerle. E’ allora che riconosciamo e desideriamo, appunto, la gioia della normalità.

Ci sono anche alcune ragazze che ho conosciuto di recente. Tre, quattro figli per una. Una casa colorata e brillante, una vita caotica ma felice. I sabato mattina tutti a giocare nel lettone, sei piedini da mettere a letto, file interminabili di scarpine all’ingresso. La certezza di non essere mai soli, di essere una famiglia.

Vorrei essere una ‘family woman’. Vorrei desiderare questo. Mi piacerebbe essere il tipo di persona che vuole altri figli, che oltre a tutto ciò che può fare come individuo ha trovato la sua compiutezza nella costruzione di una vita familiare confortevole, serena, luminosa. Vorrei essere questo, perché farebbe del bene a Viola. Ma non lo sono.

Sto cercando così fortemente di rendere la nostra vita serena e bella. Ma mi sento sempre inquieta. Come se i miei piedi fossero qui ma la mia testa, spesso, altrove. E la ragione la richiama, la sgrida. Sii qui. Resta qui. E’ questa la tua vita. E’ ora.

Io non possiedo il dono della serenità, né quello di costruire la propria normalità in modo stabile. Ma la riconosco, e la apprezzo, e la inseguo. Ci sto provando così tanto, che spero almeno il tentativo valga qualcosa. Che un giorno mia figlia possa almeno pensare ‘non ci è riuscita, ma ci ha provato tutta la sua vita e in quel tentativo io ho visto l’amore che aveva per me’.

They say home is a place where you’re needed.
Then I am home now.
But I am leaving.

Grazie Paola per avermi fatto scoprire questa canzone.