viola02ew91

Sulla disparità genitoriale uomo-donna.

Alcune contraddizioni della presunta disparità genitoriale uomo-donna*. 1. Anche lui era presente durante l’atto procreativo, però è ‘meno genitore’ nel senso […]

Cosa vedere a Copenhagen: meravigliosa e kid friendly

Danimarca Travel · · 15 commenti
cph02

Casette colorate, castelli incantevoli, tanto da fare e da vedere e in più l’incredibile fortuna di un cielo azzurro. Siamo appena tornati da un weekend a Copenhagen ed è un viaggio che vi consiglio di fare, specialmente se siete con i bambini: è una delle città più kid friendly che io abbia mai visitato, perfetta per godersi un viaggio in famiglia divertente e rilassante.
Questo è stato il nostro itinerario. Non abbiamo certamente visitato tutto, ma probabilmente siamo riusciti ad avere una prima impressione delle tante anime della capitale danese: quella da cartolina, quella alternativa, quella storica e infine quella che ci ha divertito di più, la Copenhagen a misura di Viola :)

Nyhavn

La prima cosa che abbiamo fatto è stata una passeggiata tra le casette colorate di questa famosissima strada sul canale, che risale al 17° secolo. Lungo il canale si possono ammirare anche diverse navi d’epoca, ma l’attività principale da fare qui è prevalentemente immergersi nell’atmosfera da cartolina e magari prendere qualcosa da bere in uno dei tanti bar.

cph01

Giro in battello

Da qui abbiamo preso il battello semi coperto – se è molto freddo l’interno è anche riscaldato – che fa il giro dei principali canali e del golfo, fino alla famosa statua della Sirenetta. Dal battello è possibile vedere molte icone architettoniche della città, come il Black Diamond e il Teatro Dell’Opera.

cph03

Rundetaarn

La torre rotonda di Copenhagen va visitata per due motivi: il primo è che salire in cima a una torre non è mai stato così facile (è senza nemmeno un gradino!) e il secondo è che dalla cima si ha una vista spettacolare su tutta la città.

cph10cph11cph13

Rosenberg Castle

Il castello di Rosenborg è vicino al centro città eppure sembra di trovarsi lontano da tutto. Romantico e maestoso, vale la pena visitarlo anche solo per i gioielli della corona: corone e tiare tanto belle non le avevo onestamente mai viste.
cph20cph19cph18cph17

Papiroeen

Il progetto Copenhagen Street Food è ufficialmente in rodaggio ma è un tale successo che sarà sicuramente confermato. La città ha concesso questi spazi, proprio sul canale, a diversi banchetti di cibo internazionale che offrono piatti e specialità a prezzi contenuti. I danesi vengono qui a prendere il pranzo e poi, se la giornata è spettacolare come quella che abbiamo trovato, lo mangiano al sole. Voi troverete cibo per ogni gusto, dal danese al brasiliano, dal giapponese all’indiano. E i bimbi? Beh, il banchetto della pasta (‘Fresh Pasta’) fa dei piatti deliziosi, e Viola si è mangiata un buonissimo ragù a Copenhagen!

cph22

Experimentarium

Avete mangiato a Papiroeen? Perfetto. Proprio a fianco c’è un posto divertentissimo per tutte le età (ma specialmente per i bimbi dai 4-5 anni): Experimentarium! Il menu del vostro pomeriggio prevede esperimenti fisici e scientifici, prove di abilità, giochi sportivi e illusioni ottiche, sia da soli che in squadra (la vostra famiglia può comporre la sua!). Un’esperienza pazzesca, finalmente coinvolgente per tutti.

cph24cph25

Christiania

La zona è controversa: unisce una comune hippy e la zona dello spaccio in città. Come sempre però, la medaglia ha due facce. Noi siamo stati accompagnati da una nostra amica che abita a Copenhagen e abbiamo scoperto la Christiania autentica e naturale, fatta di case costruite dai proprietari nelle forme e nei colori più assurdi, di una comunità di persone che vivono secondo le loro regole e di zone di pace assoluta. Se visitate Christiania evitate ‘Pusher Street’ e Nemoland e fate semplicemente un giro fra le casette, dal lato del canale.

cph31cph27cph26cph30cph29

Il Museo Nazionale Danese

Noi purtroppo siamo arrivati in chiusura, ma la sezione Bambini di questo museo è un piccolo spazio a sé pieno di cose da fare e da vedere. Quello che mi ha rassicurato sul fatto che questo museo sia un must se andate a Copenhagen è stato il trovare comunque qualcosa di splendido in corso: un party anni 40 dove ci hanno acconciate e truccate in stile. Viola lo ha adorato!

cph15

Frederiksberg Castle

Avete presente il castello delle favole, quello che sorge dalle acque? Questo è Frederiksberg. Ci si arriva con la metro, dista circa un’ora dalla città ma vale la visita, sia per il palazzo che per i giardini. Anche qui c’è una parte dedicata ai bambini, dove possono provare a scrivere con le piume, colorare e ritagliare disegni a tema e provare uno dei costumi da principe e principessa.

cph35cph34cph33

Norreport e il Food Market

Norreport è la zona ‘hip’ di Copenhagen. Fate un giro a piedi per scoprire le sue stradine piene di negozi e ristorantini o per visitare il Giardino Botanico. Ci siamo finiti sia per pranzo che per cena. La bella e super kid-friendly Israels Plads è perfetta per far giocare un po’ i bimbi se viaggiate in famiglia, e che siate o meno con bambini fate una sosta per pranzo al Torvehallerne, il ‘tempio del cibo’ di Copenhagen dove assaggiare cibo di vario tipo tra cui i famosi ‘open face sandwich’ tipici danesi e molto altro.

cph05cph06cph07cph08

A cena

Una piccola nota su due ristorantini super cozy dove siamo andati per cena, e che vi consiglio. Non sono prettamente family, quindi se viaggiate con bambini che chiedono ‘la fettina’ o ‘la pasta’ orientatevi altrove, se invece viaggiate soli o avete bimbi più ‘avventurosi’ con il cibo andate e godeteveli. Il primo si chiama Paludan Bogcafé ovvero la libreria Paludan, ed è appunto un ristorante dentro una libreria. Atmosfera unica e cibo ottimo. Il secondo si chiama Kalaset ed è un ristorante in stile pub, confortevole, rilassante e un po’ vintage-style.

cph16cph32

Spero che queste informazioni vi siano state utili ma soprattutto che vi abbiano ispirato a considerare Copenhagen per il vostro prossimo weekend! Nota di merito: spesso si trovano ottime offerte con le linee aeree low cost :)

Se decidete di andare considerate anche l’idea di fare la Copenhagen Card, comodissima perché include tutti i trasporti e quasi tutte le attrazioni e i musei (tutti quelli citati, ad esempio).

cph14

Tak Copenhagen! E’ stato bellissimo!

Per maggiori informazioni: Visit Copenhagen

Tutte le foto di questo post sono state scattate con la Nikon 1 J5 che sto testando in questi giorni. E’ una compatta di alto livello con prestazioni molto buone sia foto che video. In queste immagini potete vedere come ‘si comporta’ a livello di foto, presto vi racconterò meglio come mi sono trovata in generale e

Commenti

  • Anna D.

    Come viaggiare stando seduti semplicemente al PC… *_*
    Che bello questo post e che bella Copenhagen!!! Vien voglia di partire subito.
    Grazie Chiara per questo “viaggio” e per i preziosi consigli.

  • Robi

    Meraviglia!

  • Lara

    Avete fatto solo il weekend? Incredibile quante cose interessanti si possono vedere in due giorni a Copenhagen….bellissima!

    • http://www.machedavvero.it/ Chiara

      Sì, due giorni e mezzo! Ma Copenhagen è piccolina e si gira molto facilmente, quindi si riesce a vedere molto 😀

  • cialdina19

    Pusher street mi fa pensar male già solo a leggere il nome XD
    Bellissime le foto e.. sì, al solito tuo ci porti a spasso per il mondo 😀

  • Martina

    Penso che con zona “hip” intendessi Nørrebro, piú a nord rispetto Nørreport (dove sono le foto del post), oltre ai laghi. Vivo a Copenhagen da sempre, sono contenta che vi sia piaciuta (neanche fosse merito mio). Skål (cheers!)

    • http://www.machedavvero.it/ Chiara

      Mi sa che hai ragione 😀 Non ho molta dimestichezza con il danese, anche se dopo aver visto The Bridge ormai il suono mi è familiare… ahaha.

  • emi

    Bellissima Copenhagen! E che bello trovare il tuo post, mi è sembrato di ritornarci!
    Io l’ho trovata una città bellissima anche per la gentilezza della gente del posto. Quando ci sono stata la prima volta spesso ci è capitato di perderci per le strade e i passanti, vedendo le nostre facce perplesse, si fermavano per chiederci se avevamo bisogno di indicazioni. Addirittura l’autista di un autobus di linea scese, lasciando i passeggeri ad aspettare, per venirci a suggerire dove andare!
    Un posto molto carino è anche il parco divertimenti (d’epoca) Tivoli 😀
    Mi hai dato un buon motivo per ritornarci: visitare meglio Christiania! Purtroppo noi, un po’ spaventati dall’atmosfera in Pusher Street, siamo andati via quasi subito. Peccato perché sembra un posto molto bello :)

    • http://www.machedavvero.it/ Chiara

      Sì, è successo anche a noi! Molto gentili davvero.
      Tivoli purtroppo era chiuso, riapriva a fine mese, altrimenti è sicuramente un must-see!

  • natascia

    Bellissima davvero, volevo andarci prima dei nani ma non mi sono mai decisa…ma quando ho visto le tue foto su instagram…wow! Ok la macchinetta sarà buona, ma sicuramente la città merita. Appuntata!

    • http://www.machedavvero.it/ Chiara

      Merita moltissimo!! 😀

  • http://www.lacasasullascogliera.net/ lacasasullascogliera

    Meraviglia! Copenhagen ci manca ancora, ma la Danimarca che abbiamo già visitato anni fa ci aveva già affascinato moltissimo. Chissà…

  • Alice

    Magari non è molto il tipo di argomenti che tratti nel tuo blog, però mi piacerebbe sapere quale impatto hanno gli attentati su una viaggiatrice come te.. è ancora possibile darsi ai w-end spensierati quando c’è gente che si fa saltare in aria al check-in? io confesso che ci riesco poco.. e come (e se) spiegare il terrorismo ai figli..

    • http://www.machedavvero.it/ Chiara

      Ma certo che ci riesco, e lo ritengo un dovere morale. Se ci lasciamo spaventare, evitiamo di viaggiare, muoverci, sentirci liberi, e ci iniziamo a chiudere in casa, è lì che la diamo vinta ai terroristi. L’unico modo per combatterli è vivere senza paura.

  • http://www.robedacartoon.it Barbara Basso

    Sono secoli che vorrei andare!