Porridge, smoothie bowl e smoothie: 3 idee per una colazione buona e super sana. #pensapulito

Food · · 29 commenti
coverporridge

Pur essendo una che mangia quasi di tutto e a volte anche qualche schifezza, ho un amore viscerale per frutta e verdura. Forse per questo motivo il trend del clean eating – mangiare il più possibile ingredienti non lavorati, freschi e plant based – mi ha sempre attratta in modo naturale.

Non vi nego che la colazione per eccellenza per me è cornetto e cappuccino, infatti come sapete sforno cornetti a tutto spiano grazie a questa geniale ricetta, ma spesso passata la stagione fredda mi piace alternare con qualcosa di fresco e nutriente. Queste sono le mie tre ricette preferite:

Il porridge

Il porridge, famosissimo qui in UK e poco conosciuto in Italia, è fatto con fiocchi d’avena più o meno sminuzzati (si trovano sia interi che più tritati) fatti bollire in acqua o latte. Quella che si ricava è una sorta di crema granulosa dal sapore delicato – leggi:che non sa quasi di niente – ma che si può insaporire con gli ingredienti più diversi. Ecco, lo so che non ve lo sto vendendo proprio benissimo, ma il porridge non solo è un alimento molto salutare e a quanto ne so io naturalmente privo di glutine (ma se siete celiaci ricontrollate per sicurezza), ma ha anche un rilascio di energie molto graduale e quindi sazia a lungo. Gli inglesi lo mangiano spesso con miele e banana o con marmellata, ma ovviamente potete personalizzarlo come volete. Io di solito scelgo frutta di stagione e noci o scaglie di mandorle, cocco, flaxseed e sciroppo d’acero.

Come prepararlo > potete prepararlo in un pentolino o nel microonde. Nel pentolino mettete i fiocchi d’avena e acqua fino a coprirli, poi portate a ebollizione girando con un mestolo finché non si addensa. La consistenza dev’essere non liquida ma nemmeno troppo compatta perché raffreddandosi tenderà ad indurirsi un pochino. Spegnete quando diventa una crema molto morbida. Nel microonde invece assicuratevi di avere una ciotola piuttosto fonda perché tenderà a fuoriuscire. Io lo faccio andare per circa 1 minuto e mezzo/2  a potenza massima, dandogli una girata dopo il primo minuto.

Come condirlo > di base prevedete uno sciroppo dolce (miele o sciroppo d’acero o agave) + frutta a pezzetti + un frutto secco (noci, bacche di goji, mandorle etc)
porridge2

La smoothie bowl

Impazza su Instagram perché è super fotogenica e purtroppo la mia non tanto (he he) ma si tratta in sostanza di un frullato più denso che ha come ingrediente principale la banana e in aggiunta altra frutta (spesso si aggiunge la polvere di acaii ma va benissimo anche senza). Su questa crema si adagiano poi in maniera più o meno scenografica fettine di frutta colorata, mandorle, scagliette di cocco, bacche di goji e altri ingredienti. Tutto sta a vedere quanto vi gira di fare una colazione fredda e di decorarvi il piatto. E’ comunque una soluzione molto buona per chi ama la frutta e quindi si farebbe uno smoothie, ma non vuole mangiare solo liquido al mattino.

Come si prepara > frullate banana e frutta (io uso spesso una manciata di frutti di bosco surgelati o freschi che danno anche quel colore violetto alla crema)  poi decorate la superficie della vostra ciotolina con frutta e frutta secca.porridge3

Lo smoothie

Specie in estate, uno smoothie è ideale. Potete scegliere la frutta (o la verdura) che volete e aggiungere eventuali integratori come spirulina, acai, maca (e ora la smetto altrimenti sembro miss ‘smoothie da 2000 euro’ Gwyneth). La base liquida può essere acqua o ghiaccio, latte normale o alternativo – soya, mandorla, cocco etc. Alcune delle mie combinazioni preferite, stagione permettendo, sono: latte di soya, banana e frutti di bosco – mango, ananas, banana e latte di cocco – cocomero e menta – kiwi, banana, spinaci. Se volete uno smoothie più denso potete aggiungere una cucchiaiata di semi di chia (che assorbono i liquidi gonfiandosi e diventando un po’ gelatinosi) e attendere una decina di minuti.

Come si prepara > in un mixer o con il frullatore a immersione frullate bene tutti gli ingredienti fino ad avere una crema liquida.

smoothie1

Un’altra soluzione per la colazione sono gli overnight oats: simile al porridge ma invece di bollire l’avena la si lascia in ammollo nello yogurt durante la notte, poi la mattina si condisce con frutta e sciroppo.

Spero che queste ricette semplicissime vi abbiamo intrigato un po’. Se decidete di provarle fatemi sapere come vi siete trovati! Se avete qualche domanda o qualche idea per una colazione ‘clean’ fatemelo sapere!

Questo post fa parte di una serie di appuntamenti attorno al tema #pensapulito per Folletto. Ogni mese vi racconterò il mio pensiero su qualcosa da fare per rendere il mondo, quello in cui abitiamo e il nostro, inclusa la nostra mente, un luogo più ‘pulito’ in tutti i sensi. Seguitemi!

 

 

 

 

Commenti

  • Anya

    Sono rimasta male del porridge XD non credevo si bollissero i cereali.. credevo si infornassero o qualcosa di simile. Comunque io a colazione vado di yogurt (non bianco, perchè lo trovo acidulo e la mattina ho bisogno di dolcezza :D) al cocco/vaniglia e cereali con frumento integrale o simili al cioccolato o ai frutti rossi.. quando ho più tempo mangio volentieri anche della frutta: fragole, kiwi..

    • http://www.machedavvero.it/ Chiara

      Haha magari esiste anche il porridge al forno 😀 L’inglese lo cuoce religiosamente nel pentolino! Io vado di yogurt a volte la sera quando ho voglia di un dolce extra: yogurt greco o di soya con frutta fresca e maple syrup 😀

      • Anya

        cos’è il maple syrup? lo yogurt di soia mai assaggiato .. d’estate parte anche la dipendenza da latte di mandorla, ma mi sa che non va’ proprio d’accordo con la prova costume XD

  • http://lifelaughloveandlulu.blogspot.it Lulu

    Io vado pazza per gli smoothies! Vorrei provare il porridge, mia mamma lo mangia spesso e ti dirò, l’aspetto non è male! Un abbraccio
    LuluCuomo

    • http://www.machedavvero.it/ Chiara

      La cosa più bella è che puoi dargli il gusto che vuoi. Anche aggiungerci dentro una banana schiacciata ad esempio lo rende molto buono!

      • http://lifelaughloveandlulu.blogspot.it Lulu

        Lei lo fa in versione salata con olio a crudo e parmigiano grattugiato!

  • Irene

    Bellissimo post! Io vivo in uk e finora con il porridge non è scattata la scinitilla purtroppo, proverò a personalizzarlo :) ho una domanda stupida: quando frullo tutta questa frutta per fare uno smoothie, viene fuori un beverone che può sfamare 10 persone! Posso berlo il giorno dopo, o meglio ancora, surgelarlo? Grazie!

    • http://www.machedavvero.it/ Chiara

      Non ti consiglio di conservarlo, più che altro perché dura molto poco: la frutta annerisce e il liquido tende a separarsi. Puoi farci dei ghiaccioli 😀

      • natascia

        Provato i ghiaccioli di smoothie, approvo!

  • Enrica

    Ho scoperto il porridge in finlandia qualche anno fa… e da li è stato amore per l’infinità di modi in cui è possibile “condirlo”. Mi frega solo il fatto di essere allegica ai fiocchi d’avena -_-‘

    • http://www.machedavvero.it/ Chiara

      Sai che esiste anche il porridge di quinoa?

      • Enrica

        non lo sapevo! devo provarlo allora :)

  • Laura DS

    Posso essere una voce fuori dal coro, a me queste idee non hanno fatto per niente gola… So che sono di gusti strani, non amo la frutta e men che meno le consistenze pappose, cioè per me o liquido liquido (latte, tè, al massimo proprio spremuta ma già non mi piace tanto) o solido solido.
    Di idee per una colazione clean non ne ho molte, io non riesco a rinunciare al latte e ai biscotti!

    • http://www.machedavvero.it/ Chiara

      Eh, latte e biscotti è un’ottima colazione cmq 😀

  • volevofarelarockstar

    Una volta ho proposto alle bimbe il porridge per colazione (quella volta avevo aggiunto uvette, miele, noci) ma solo una su tre aveva gradito. Dunque ci ho buttato dentro delle uova e ho fatto delle frittelle: le hanno adorate e credono che il porridge siano frittelle. A me comunque piace molto e credo ci riproverò, ma per merenda, che a colazione non ho fame :)

    • http://www.machedavvero.it/ Chiara

      Hahahaha beh con l’avena puoi fare un po’ tutto, tipo i celiaci ci fanno torte, muffin etc. Sono un ingrediente abbastanza versatile 😀 Suggerimento: se nel porridge mischi anche una banana schiacciata viene molto più buono.

  • Martina Bellavita Pasini

    Grazie Chiara! Bellissimo post! Voglio provare il porridge quindi in settimana vado al Bio a comprare i fiocchi d’avena!
    Io sono una patita di colazioni! Ci metto una vita a farla! Da quando ho letto il libro (che ti consiglio) “Dieta Gift, dieta di Segnale” dei fratelli Speciani, mi si è aperto un mondo e cerco di dare alla colazione l’importanza che merita!
    La mia colazione preferita rimane: pane integrale tostato (fatto possibilmente da me, tempo permettendo, of course!), marmellata senza zucchero, crema alla nocciola, jogurt intero con una valanga di noci e/o mandorle ed un cucchiaino di marmellata, caffe macchiato, spremuta d’arancia o centrifuga!

    • http://www.machedavvero.it/ Chiara

      Mi raccomando prendi quelli per porridge 😀 Poi fammi sapere come viene! E voglio la ricetta del pane! Come lo fai?

      • Martina Bellavita Pasini

        Chiara, scusami! Non ti ho più scritto la ricetta del pane!
        Impasti 500 g di farina integrale (anche farine miste!) con 300 g di acqua appena tiepidina in cui avrai sciolto 1 cubetto di lievito di birra assieme ad un cucchiaino di miele ed impasti.
        Verso fine impasto, puoi aggiungere, noci o semi oleosi a piacere.
        Stendi in due rettangoli ed arrotoli, lasci lievitare in uno stampo da plum cake, poi cuoci in forno. Io ho un forno di me@@da, devo cuocere più di un’ora, subito a 200° poi abbasso a 180°, però sai che varia da forno a forno.
        L’ultima volta non ho messo negli stampi da plum cake, ma semplicemente adagiato nella placca del forno, naturalmente i rotoli si sono spatasciati su se stessi e sono uscite due buonissime ciabatte! Io poi taglio a fette, metto in freezer e al mattino, scaldo.
        Ciao bellezza!

  • natascia

    Capita ad hoc questo post, ho fiocchi di avena, latte di cocco, bacche di goji (che però non mi piacciono molto infatti sono ancora lì) sciroppo d’acero, mela e banana. Io di solito non faccio colazione, non riesco nemmeno il caffè. Solo quando tra alzarsi prepararsi e recarsi in ufficio è passata ormai un’ora, lì mi mangio brioche (vegana o integrale) e caffè , o yogurt con muesli e frutta, o granola fatta da me. Ma se riuscissi io sarei per il salato…uova e bacon… in vacanza che ho tempo per stare a tavola mi sono sempre sparata uova e bacon, anche omelette (soprattutto se magari andavo al mare e magari a pranzo in spiaggia mangiavo leggero). E mi ricordo la mia prima colazione inglese, in un b&b di una famigliola di North Harrow….la prima mattina pensavo di non farcela ma poi….. uova, salsiccia, pane in cassetta imburrato e marmellata! Che delizia… Sono andata fuori tema, altro che light insomma 😀

    • http://www.machedavvero.it/ Chiara

      Hahaha uova e bacon sono la colazione preferita di Viola. Che mangia o i cornetti che faccio io, perché non sono troppo dolci e sono più tipo brioche che tipo sfogliati, pancakes, oppure roba salata tipo bruschetta all’olio (sì, a colazione) o appunto l’English breakfast!

  • http://lastminutechanges.wordpress.com Last minute changes

    Io sono una patita di porridge con sciroppo d’acero. Ma solo in Uk. Quando l’ho provato a fare in Italia era piuttosto insapore. Ora, a Parigi, preferisco le coppette di yogurt greco e frutta a volontà con varie schifezze sopra (ehm, eating clean, right?) tipo noci, cocco, scaglie di cioccolato e frutta disidratata a cubetti. Proverò lo smoothie bowl. E lo slow juicer ce l’hai? A me piacciono gli intrugli anche con la verdura. Ma non prima delle 10 am!

    • http://www.machedavvero.it/ Chiara

      No, lo slow juicer mi manca! Non ho ancora capito se è una moda passeggera o se è qui per restare.. anche se mi capita di comprare cold pressed juices e mi piacciono molto.

      • http://lastminutechanges.wordpress.com Last minute changes

        Preferisco lo slow juicer alla centrifuga perché non lascia la schiumetta…

  • Valentina Cecchi

    Grazie, questi li voglio proprio provare!!

    • http://www.machedavvero.it/ Chiara

      Se li provi fammi sapere!!!

  • Marta

    quando un post è sponsorizzato ho la sensazione che non sia poi così sincero. E ormai troppi dei tuoi post sono sponsorizzati. Non mi piace, questo blog inizia a non piacermi più. E se non pubblicherai questo commento…. pazienza. ciao.

    • http://www.machedavvero.it/ Chiara

      Marta, mi dispiace :) Ti dirò: sono troppo ‘vecchia’ e ho un blog da troppo tempo per collaborare con aziende che mi dicono cosa devo scrivere, e come. Non lo faccio. Per fortuna posso scegliere: accetto solo collaborazioni per argomenti o prodotti che mi piacciono e che sono vicini a quello che faccio e sento. Se mi segui su Instagram sai che sono almeno due anni che pubblico foto di porridge e smoothie, tanto che molte di voi avevano chiesto ricette e suggerimenti. I contenuti sponsorizzati sono il modo in cui noi blogger sopravviviamo. Mi piacerebbe tanto dire al mio padrone di casa o alla cassiera del supermercato: “ti pago in like”, fin ora non ha mai accettato :)

  • Elena Valli

    Io ho provato l’altro giorno il porridge fatto con i Semi di chia. Buonissimo e semplicissimo da preparare. Io faccio fatica a mangiare frutta a colazione, ma pian piano ci stro provando e quello dell’altro giorno era molto buono. Ho provato prima con latte, zucchero di canna vaniglia e mango, e il giorno dopo con banane e un po’ di cacao. Basta lasciare latte e semi di chia in frigo una notte e al mattino sembra un budino. Puoi usare anche latte di mandorla