Viola vi racconta EJ12, la spia che le ha insegnato il piacere di leggere.

Mummy · · 14 commenti
EJ12 storia di spie per bambini di Giunti Editore

Ma voi ricordate le collane di libri che andavano di moda quando noi eravamo piccole? Io le adoravo. La più bella era Gli Istrici, ma c’erano anche i Libri Profumati, i Piccoli Brividi, il Club delle Babysitter. Li leggevate?

A parte che io adoravo leggere fin da piccola, in più la serialità era qualcosa che mi intrigava: scoprire che il libro non era finito all’ultima pagina ma che avrei ritrovato i protagonisti in altri capitoli era stupendo, e sapere che i volumetti erano collezionabili.. ancora di più.

Quanto mi rende super-nerd questo? Molto, vero?

Ma torniamo a noi, perché prima di arrivare alla serie di cui voglio parlarvi ho una premessa da fare.

Dovete sapere che Viola sta in fissa con questa cosa delle spie.

Lei spia.

Macina chilometri tra una stanza e l’altra camminando a quattro zampe, facendo il passo del giaguaro o strisciando sotto i mobili sperando che tu non la veda, e la sua vittoria è sorprenderti alle spalle oppure osservare di nascosto insieme alle amiche quello che stai facendo.

Nota: devo stare in guardia appena le regaliamo il primo smartphone (spero il più tardi possibile) perché se questo è l’andazzo niente niente dopo una settimana mi ritrovo snapchattata mentre sono in bagno.

Ecco perché quando qualche settimana fa ho ricevuto da Giunti alcuni libri della collana EJ12, lei è andata in brodo di giuggiole.

EJ12 storia di spie per bambini di Giunti Editore

I libri per bambini di Giunti mi piacciono sempre TANTISSIMO.

Hanno delle collane bellissime e divertenti, ma anche di spessore.
Pensate alla serie di Wonder, che ho recensito qui sul blog, alla collana del Dr.Seuss o a Salta Bart di Susanna Tamarotrovate qui tutte le recensioni di questi e altri libri – tutti titoli splendidi e di autori molto in gamba, se non pluripremiati. La selezione delle collane Giunti è davvero ottima, e vi consiglio di dare un’occhiata al loro sito.

Ma veniamo alla nostra eroina, ad EJ12.

EJ12 storia di spie per bambini di Giunti EditoreEJ12 storia di spie per bambini di Giunti Editore

Per farlo, voglio lasciare la parola a Viola, l’ho intervistata.

VIOLA RACCONTA EJ12

Viola, raccontami di cosa parla EJ12.

Emma Jacks è una normale bambina come ogni bambina nel mondo. Un giorno va in un negozio di lampade e scopre che il suo lavoro è di fare l’agente segreto, le danno il nome di EJ12 e allora ha un sacco di avventure.

EJ12 storia di spie per bambini di Giunti Editore

Perché ti piace EJ12?

Mi piace perché mi piacciono gli agenti segreti e mi piace questa storia con Nema, che è una sua amica ma cattiva.

>Nel libro ci sono tante delle vicende che un bambino incontra nella vita scolastica: amicizie ma anche gelosie, piccoli problemi, rapporto coi genitori.

Mi piace perché EJ12 è molto brava a decifrare codici o andare nei tunnel segreti che sfortunatamente sono nei bagni. 

>Ci sono dei codici segreti che le bimbe possono decifrare e poi anche usare con le loro amiche tipo codice segreto.

Mi piace perché è normale non ha superpoteri, è speciale perché è un agente segreto ma non è diversa da noi.

>Forse il punto è proprio questo: in ogni bambino si nascondono potenzialità e sogni, una vita avventurosa e piena di sfide, ed in questo un’eroina semplice ma speciale, unica ma uguale a loro, risulta vicina più di tanti altri personaggi.

EJ12 storia di spie per bambini di Giunti Editore

Il risultato? Da quando c’è EJ12, Viola ha scoperto uno dei piaceri della vita:

andare a letto presto per accendere una lucina e leggere un bel libro.

Una cosa che non aveva mai fatto prima, e che spero sia solo l’inizio di una serie di avventure, emozioni e sogni vissute attraverso le pagine di un libro.

 

EJ12 – Susannah McFarlane, ed. Giunti – consigliata dagli 8 anni

Commenti

  • Thais Siciliano

    Da piccola ho letto questo libro http://www.lalibreriaimmaginaria.it/2011/09/il-baule-dei-ricordi-di-carta-8-professione-spia-louise-fitzhugh-2/
    Dopodiché mi sono messa a spiare i vicini dal balcone e a prendere appunti sui loro movimenti su un quadernetto apposito. Solo che non facevano mai niente di che, quindi mi sono stufata presto 😀 il libro però me lo ricordo super appassionante, quindi magari quando Viola sarà un po’ più grande facci un pensierino!

  • Ho due curiosità: la tua bambina legge libri sia in inglese che in italiano senza difficoltà?
    Poi volevo chiederti se secondo te questi libri sono adatti anche ad un maschietto.

    • Sì, anche se leggere in Italiano è più facile perché ha un suono per ogni lettera mentre l’Inglese no. EJ12 è adatto anche a maschietti ma considera che la protagonista e le sue amiche sono bambine, quindi forse è più adatto alle bimbe. Guarda questa collana invece: http://www.giunti.it/editori/giunti/colibri/

  • gynepraio

    Ciao Chiara, se a Viola piacciono tanto le spie potrebbe leggere -magari tra qualche anno- “Professione Spia” di Louise Fitzhugh, di cui esiste anche una trasposizione filmica intitolata “Harriet the Spy”. Ora che ci penso, lo conoscerai già perché è un libro della tua pre-adolescenza della collana Gaia Junior Mondadori. A presto!

    • La Gaia Junior, che meraviglia, che ricordi!!!!

  • Jessica Bloise

    che meraviglia!!!! soprattutto per Viola!!! sapresti dirmi qual’è il primo libro della serie così lo prendo per Alice? grazie

    • E’ proprio questo: Ghiaccio Bollente!

  • Eva

    Io ho cominciato a leggere davvero che avevo qualche anno più di Viola, sugli 11-12 anni e le mie collane preferite erano i Gialli Junior e i Gaia Junior. Ricordo che un anno, per Natale, mi sono stati regalati qualcosa come una ventina di Gaia. Sono praticamente morta di felicità. Quelli che mi ricordo di più e che ti consiglio per Viola quando avrà qualche anno in più sono “Speciale Violante” e “Principessa Laurentina” di Bianca Pitzorno, sono davvero belli.

    • Speciale Violante me lo ricordo, ma adesso aspetta che mi devo andare a rivedere tutti i titoli e cercare i miei preferiti…

    • Francesca

      quando ho letto il primo paragrafo del post ho pensato subito anche io a “Speciale Violante” e “Principessa Laurentina”, i miei primi libri presi in prestito alla biblioteca dei grandi…

  • Io adoravo la collana “Le Ragazzine”!

  • Emanuela

    Chiara, ho letto la tua e altre positive recensioni su questa collana di libri e pensavo anch’io di comprarlo per mia figlia che ha la stessa eta’ della tua Viola. Ho un solo dubbio: la protagonista ha 10 anni ed e’ appassionata di matematica. Non e’ che i concetti espressi sono un po’ troppo complicati e indicati preferibilmente a un lettore appunto della stessa eta’ della protagonista, 10 anni, frequentante quindi la 5 elementare? Magari I codici che decifra sono adatti a chi ha una conoscenza piu’ approfondita della matematica e una bambina di 7-8 anni potrebbe avere difficolta’ a capire tutto… E’ solo un dubbio che mi e’ venuto. Che ne pensi?