Pastéis de nata portoghesi (Pastéis de Belém) la ricetta!

Food · · 5 commenti

Quando due anni fa sono stata in Portogallo, e in particolare a mangiare per la seconda volta i Pastéis de Belém, non immaginavo si potessero fare in casa e così facilmente. Sapete che non sono un genio ai fornelli, ma mi piace molto provare nuove ricette e pubblicare quelle che vengono davvero bene e con poca fatica.

Bene: ho cercato un po’ di ricette e chiesto ad un’amica portoghese e questo è il risultato. FAVOLOSO.

Appena sfornati, questi dolcetti di crema e pasta sfoglia appena speziati erano deliziosi e perfettamente simili agli originali, anche nella loro ‘bruciatura’ tipica.

Vi invito a non perdere un attimo e provare subito al ricetta!

 

PASTEIS DE NATA

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia pronta

100 gr. di zucchero semolato

2 cucchiai di maizena (amido di mais)

1 uovo intero + 1 rosso

 

150ml di panna

200ml di latte

semi di vaniglia o 2 cucchiaini di essenza di vaniglia

 

pasteis2

 

Esecuzione:

Sbattete insieme le uova e il rosso (senza gonfiarle), poi aggiungete zucchero e maizena mescolando bene per non avere grumi. Aggiungete la panna e il latte, mescolando fino ad ottenere un impasto liscio. Infine, aggiungete la vaniglia.

Mettete il composto in un pentolino a fuoco medio, mescolando continuamente finché non si addensa e otterrete una crema.

Trasferite la crema in una ciotola e copritela con della pellicola per evitare che faccia la ‘crosticina’ sopra.

Preriscaldate il forno a 200 gradi e intanto imburrate e infarinate, o ricoprite di carta forno, uno stampo da muffin per 12.

Stendete la pasta sfoglia alta circa 1cm e tagliatela rotonda con l’aiuto di un bicchiere. A questo punto schiacciatela un po’ per modellarla intorno alla forma di ogni forma sullo stampo. Riempite con qualche cucchiaio di crema.

Infornate e cuocete a 200 gradi per circa 20 minuti o finché la pasta non diventa dorata. Alcune parti di crema bruciacchiata sono tipiche di queste tortine 🙂

Lasciate raffreddare i pastéis finché tiepidi, poi serviteli alla maniera portoghese, spolverati di cannella e zucchero a velo.

pasteis1

Commenti

  • Valentina Nicolò

    anche io sono stata a Lisbona un anno fa e mi sono innamorata di questi dolcetti! ma sul serio con la pasta sfoglia del supermercato vengono uguali? 🙂

  • Paola

    A Lisbona ho mangiato solo baccalà e questi dolcetti divini. Io il guscio la faccio arrotolando una striscia di sfoglia e poi allargandola nello stampino per versarci il ripieno, prova così, vengono ancora più sfogliati;). Paola

  • Roberta

    ciao chiara, quando leggo le tue ricette for dummies mi viene sempre la voglia di cucinare, le foto sono invitanti!!! 😀 più che altro vedo che mangi normalmente latte e derivati. ricordo che anni fa scrivevi di avere un’intolleranza al lattosio… anche sono intollerante, ma con gli anni la questione non è mai regredita. tu come hai fatto a superarla? è probabile che il mio gastroenterologo non mi abbia dato i consigli giusti, ma qui a roma non ne conosco altri di cui mi fidi e non credo che cercare un medico su internet…

  • Roberta

    p.s. ho perso un pezzo:
    non credo che cercare un medico su internet sia affidabile 🙂

  • fantastici!!!