Tutte le cose che vorrei dirti.

Vorrei dirti che nella vita le cose diventano difficili prima di essere facili. E non diventano nemmeno realmente facili: sei tu che diventi più brava…

Newsletter – Giugno 2019

Projects ·

 

 


Istruzioni: se non vedi le immagini, clicca su ‘Visualizza immagini sottostanti’ e a fine lettura aggiungi chiara@machedavvero.it agli indirizzi per evitare che le prossime mail finiscano in spam. Buona lettura!

L’ingrediente segreto.

Alcuni giorni fa è venuta mia sorella a trovarmi. Eravamo io, lei e Viola e la nostra casa si è trasformata in una sorta di comune al femminile dove si scambiavano risate e accessori, ma soprattutto quell’umorismo scemo – la nostra stupidera di famiglia (cit. per chi ha visto Inside Out).
Abbiamo cantato strofe di Ali Ababwa, una canzone di Aladdin, con il filtro scimpanzé di Snapchat. Abbiamo fatto balletti cretini con il nastro ginnico arcobaleno di Viola. Abbiamo fatto battute di un’idiozia abissale ma al tempo stesso contenenti tutte le nostre citazioni must, ridendo fino alle lacrime rotolando sul letto.
Soprattutto, abbiamo stemperato qualsiasi racconto più serio – magari frustrante, o deludente, o faticoso – con questa attitudine autoironica, che ci vede in qualche modo come eroine di qualche storia tragicomica.
Il raccontare, l’aggiungere umorismo, rende molte cose più sopportabili.

Come dice una delle mie citazioni preferite, di Jules Renard:

“Cerca il ridicolo in ogni cosa, e lo troverai.”

Questo, ho capito, è uno degli ingredienti segreti per la felicità.
Avere una casa dove si ride è importantissimo. Trovare un umorismo in famiglia che sia complice, esclusivo e un po’ scemo, che ci permetta di tirare fuori la nostra stupidera, è qualcosa di essenziale.
L’ho capito in questi giorni – l’avevo dimenticato.
E per ridere, si ha bisogno di persone che le risate te le tirano fuori, e tu a loro. Trovate quelle persone, tenetevele strette. Se non sono il vostro partner, o vostra sorella, trovatele altrove. Basta che le troviate.

Voglio parlarvi anche di un nuovo esperimento.

(già posso sentirvi: ma che, un altro? oh ma datti pace…)
La decisione è nata dal voler incorporare più parti di me in quello che faccio e che dico. In qualche modo, per ragioni legate alla paura e all’insicurezza, alcuni lati creativi di me stessa sono sempre stati poco integrati nei miei contenuti. Ho deciso allora di fare questo piccolo esperimento: prendere alcuni miei scritti, la mia videocamera, un microfono, e tradurli in immagini. Piccoli film, se vogliamo.

Il primo parla di qualcosa che forse molti di voi hanno vissuto: l’assenza di confronto con la realtà, che rende nullo oppure – al contrario – enorme qualsiasi talento crediamo di avere.
Cliccate la foto per vederlo.

Foto interpretative.

Il mese scorso io e Viola avremmo dovuto essere sui fiordi norvegesi per un’avventura tutta a tema Dragon Trainer 3 – Il Mondo Nascosto, che è finalmente uscito in DVD.
Ovviamente a lei è venuto il febbrone il giorno in cui saremmo dovute partire, per la solita storia che i bambini hanno il timer per le occasioni speciali.
Abbiamo quindi pensato di rimediare: se Viola non va da Sdentato, Sdentato va da Viola. Lui, e i suoi babies 🙂

Trovate la foto qui.

Andare in terapia: la mia esperienza.
Da quando ho iniziato a parlare di salute mentale e di soffrire di alcune problematiche, mi arrivano quotidianamente molti messaggi privati chiedendomi maggiori informazioni.Ho deciso di scrivere un post che riguarda la mia personale esperienza con la psicoterapia.
Zero waste: il kit.

Si parla tanto di sostenibilità, e ben venga. Se c’è un trend positivo da avere è questo. So già le vostre perplessità: è solo una moda, alcune persone fanno solo piccole azioni e il resto è un disastro. Ma sapete cosa? C’è più virtù in milioni di persone imperfette che in decine di persone perfette.

Continua a leggere…

Quando un genitore sabota l’altro.
Vi parlo della mia personale esperienza, e di cosa per noi NON ha funzionato. Ve lo spiego facendo un estremo e sbagliatissimo ma pur tuttavia efficace paragone con i regimi dittatoriali. Ve lo spiego raccontandovi come siamo diversi io e Lui nell’educazione di Viola.
L’acqua termale molto speciale.

Ho visitato le terme de La Roche-Posay, proprio quelle dei prodotti che tante volte ho usato. Un centro composto da varie parti, che voglio raccontarvi tutte perché ognuna a modo suo è interessantissima.

Continua a leggere…

Hai visto questi video?





Let me entertain you.

Serie del momento:

Good Omens su Amazon Prime Video è stata la scoperta del momento, guardata insieme a Viola. Non intendevo iniziarlo con lei, ma ha iniziato a sbirciare mentre lo guardavo e, niente, l’ha appassionata. Per me Neil Gaiman (che l’ha scritta) e David Tenner (che la interpreta) sono una garanzia. E non hanno deluso. La serie è deliziosamente British, folle e rutilante, e la relazione tra Crowley e Aziraphel fantastica.

– grazie ai vostri consigli ho iniziato This is Us sempre su Amazon Prime Video, una serie davvero bellissima nella sua semplicità e nella sua ‘realtà’, perfetta se cercate qualcosa di emozionante e commovente.

– spinta dalla curiosità ho iniziato a vedere The Disappearance of Madeleine McCann su Netflix, e non sono più riuscita a staccarmi.

– sempre su Netflix ho trovato The Society, storia che fa eco al Signore delle Mosche, dove un’intera scolaresca di diciassettenni torna da una gita per scoprire che tutti gli altri sono scomparsi dalla città, e che la città è isolata. Dovranno costruire da capo la loro società, con regole, limiti, politica. Come potete immaginare, sarà complesso e drammatico a dir poco.

Libri del momento:

Come al solito, se volete vedere le recensioni di tutti i libri che ho letto recentemente, qui trovate il mio profilo su GoodReads.

– partiamo da libri ascoltati su Audible. Ho trovato eccellente Resto Qui, il racconto di una donna Sud Tirolese durante il conflitto nazi-fascista, che è anche il racconto di una città sparita, sommersa dai lavori per la costruzione di una diga.
Intenso anche la mia ultima scoperta in fatto di Amelie Nothomb, Cosmetica del nemico. Un libro perfetto per essere fruito in formato audio e con un magistrale, eppur fin troppo realistico, colpo di scena.

Letti in formato cartaceo:
Circe: appena terminato, follemente amato nonostante un momento di stanchezza a metà libro.
Persone Normali: finalmente scoperta Sally Rooney, porca miseria come scrive bene anche se così giovane. Un libro delicato eppure densissimo di sentimenti, che racconta due esseri diametralmente opposti, Marianne e Connell, che si trovano ‘incastrati’ nonostante tutto, e con tutta la fatica e le ferite che ciò comporta.
– ho iniziato Gli Immortali, e mi sta già piacendo moltissimo.

BRAIN FOOD
Contenuti che mi hanno fatto pensare.
Non so se vi siete mai imbattuti in Post Secret. Era, un tempo, un blog che condivideva messaggi anonimi spediti proprio con lo scopo di essere pubblicati. Oggi è una pagina Facebook. Sempre molto toccante.

Conosco Flora personalmente, e il suo pezzo su ‘Both my parents died before I turned 30. Here’s how I deal with grief – è poetico e potentissimo. Spero possa aiutare chi ne ha bisogno.

Avete mai fatto il Test delle 16 Personalità? Fatelo gratuitamente e condividete il risultato sulle Stories taggando me e #mcdnewsletter! Vediamo se a qualcuno esce la mia stessa personalità….

CODICI SCONTO ESCLUSIVI

PINETO BEACH Village & Camping – Sconto del 15%

Vi ho finalmente parlato del luogo di villeggiatura in Abruzzo dove vado ogni anno, Pineto Beach, e sono felicissima di offrirvi il 15% di sconto!
Codice: MCD1G19
Validità: prenotazioni effettuate entro il 30 giugno 2019
Applicabilità: Soggiorni tra il 16 giugno ed il 3 agosto 2019 e Soggiorni tra il 31 agosto ed il 14 settembre 2019

“Dove hai preso quella magliettaaaa?”

Praticamente è la domanda che mi fanno tutti quando indosso una di queste tshirt. Sono quelle di Pampling, disegnate da illustratori super, votate dalla community e che rappresentano tutti i trend più geek del momento. Ci trovi da Game of Thrones a Stranger Things, da Disney ai Manga passando per tutta la cultura nerd che possa venirti in mente.
Ho uno sconto del 15% con il codice MACHE15
Clicca qui per vederle tutte!

Sconto Booking di 25 euro!

Ricorda che, qualora tu non l’avessi ancora utilizzato, è sempre valido lo sconto di 25 euro su qualsiasi prenotazione tramite Booking.com
Ti basta effettuarla tramite questo link:
https://www.booking.com/s/d5537199
(dovresti vedere una barra verde sotto che annuncia lo sconto, che riceverai come rimborso al pagamento della prenotazione)
Se non devi prenotare nulla oggi, salva il link per il futuro!

Cerchi un gioiello meraviglioso?
Ho uno sconto speciale.

Sono felicissima di essere testimonial del bellissimo brand Merci Maman per questa festa della mamma, gioielli bellissimi e tutti personalizzabili.
Quello che indosso è una pastiglia in oro giallo con incisione fatta a mano e una pietra color acquamarina, ma potete scegliere tra modelli splendidi.
Con il codice MACHEDAV15 avete il 15% di sconto – nota: se lo volete in tempo per la festa della mamma scegliete la spedizione con corriere!

Due mesi GRATIS per qualsiasi corso.

Skillshare è dove affino le miei capacità per foto e video editing, ma dove trovate corsi di qualsiasi cosa – dal cucito alla cucina, dal disegno a strumenti musicali passando per lettering, sostenibilità, tech e competenze professionali. Un sito meraviglioso, che funziona ad abbonamento come un Netflix dell’apprendimento, e con insegnanti validissimi. Con questo link solo i primi 5 di voi che si iscriveranno potranno avere 2 mesi gratuiti di lezioni:
https://skl.sh/machedavvero

Prova gratuitamente la library di musica per content creator.

Se state cercando musica meravigliosa e royalty free, vi stra-consiglio Epidemic Sound, una library infinita e aggiornatissima di pezzi per qualsiasi stile. Funziona ad abbonamento mensile che a seconda delle vostre necessità include i diritti di musiche illimitate.
Ve lo stra-consiglio e lo uso sempre per i miei video. Potete provarlo gratuitamente cliccando qui.

Ti è piaciuta questa newsletter? Fammelo sapere taggandomi nei tuoi post e usando l’hashtag #mcdnewsletter


 

Commenti