Tutte le cose che vorrei dirti.

Vorrei dirti che nella vita le cose diventano difficili prima di essere facili. E non diventano nemmeno realmente facili: sei tu che diventi più brava…

3 modi per rinnovare i vestiti che hai già nell’armadio.

Life Style ·
rinnova il tuo guardaroba con 3 diy

[Di @elisaround_ o semplicemente Elisa, viaggiatrice celiaca e autrice del blog sonoallergica.it, vegana per scelta, expat seriale, appassionata di sostenibilità, yoga e moda etica]

Dai che vi vedo, lì sul divano, con lo stesso pigiama (ben lavato, ovvio) che avevate a marzo.

Diciamoci la verità: liberarsi dei tacchi, dei pantaloni da ufficio e delle borse sempre troppo pesanti è stato un sollievo. Gli outfit da quarantena ci hanno permesso finalmente di scegliere la comodità, la praticità, ma soprattutto lo stile adatto a noi e non quello che ci veniva imposto dal contesto o dall’ambiente di lavoro.

Fatto sta che la primavera è arrivata e di quel pigiama comodo forse siamo un po’ stufe. E quindi?

È ora di dare una rinfrescata ai capi comodi e casual che abbiamo nell’armadio. 

La felpa crop top a prova di colpo di vento.

Bastano un paio di forbici, a volte neanche quelle.

Che diciamocelo, carini da morire ma perché costano il doppio di una felpa normale pur avendo la metà del tessuto?

La buona notizia è che potete trasformare una qualsiasi felpa in felpa crop top con una semplice mossa: infilandone i bordi dentro a un reggiseno sportivo. La scoperta del secolo, non solo per i soldi risparmiati, ma anche perché se cambio idea e mi viene freddo, basta srotolarla per coprirsi la pancia.

Win-win.

Il tip è valido anche per maglioncini e magliette larghe: abbiate cura di scegliere un reggiseno sportivo della taglia giusta e con un elastico resistente e funziona a meraviglia.

Shorts e hot pants fai da te.

Li abbiamo visti un po’ ovunque, in (eco)pelle, all’uncinetto, in versione ciclista. È il momento di prendere in mano quel vecchio paio di pantaloni un po’ meh e trasformarlo in un paio di shorts!

Io ho seguito questo tutorial, usando una matita al posto del gesso.

Per gli hot pants all’uncinetto non guardate me, qualunque cosa io cerchi di produrre ai ferri fa tristezza pure a mia nonna.  

Bad hair day? Usa una sciarpa!

Ho iniziato ad usare le headscarf durante una vacanza in Guadeloupe nel 2015. Soluzione praticissima per quando devi tenere i capelli in posa per ore con una maschera, o quando sono sporchi ma non hai tempo di lavarli.

Questo è il mio tutorial preferito, funziona benissimo anche a capelli sciolti e con una bel foulard colorato è incredibilmente stylish.

Questo invece funziona benissimo anche con un foulard lungo e stretto e dona un tocco spontaneamente curato al messy bun. 

Uno stile che adoro ma che non funziona coi miei pesantissimi capelli è questo raccolto à la Coachella di @thefreckledfox

E voi come state vivacizzando il guardaroba da quarantena? 

Commenti