FAQ

Di seguito, qualche risposta alle domande che mi vengono rivolte più di frequente. Hai una domanda a cui non ho dato risposta? Scrivimi.

Cos’hai studiato?
Scienze della Comunicazione: la laurea per chi non sa bene che cazzo fare nella vita (io, almeno, non lo sapevo).

Cosa facevi prima di aprire il blog?
Lavoravo nel settore della comunicazione con uno di quegli splendidi co.co.pro.ambitissimi dai neolaureati. Ambitissimi. Beh che c’è, non ci credete? Si vede che non avete mai fatto uno stage non retribuito -.-

Cosa mi consigli per migliorare il mio blog?
Qualche consiglio al volo tra i primi che mi vengono in mente:
1. crea dei contenuti di valore. Se è un blog personale come il mio devono essere interessanti e incuriosire il lettore (e devi saper scrivere!!! ci sono blogger che millantano celebrità e sbagliano i congiuntivi – e pure io ogni tanto con gli accenti… LOL). Se hai uno stile di scrittura personale, tanto meglio.
2. partecipa alle conversazioni in rete riguardo all’argomento principale che tratti.
3. presenta bene il tuo blog: scegli un template carino, elimina tutte le gif animate e/o glitterate, le jpg con i bambini di Anne Geddes e i gattini, il Comic Sans, il corpo 24 e altre orripilezze simili. (orripilezze?)
4. tieni aggiornati i tuoi lettori con Facebook e Twitter 🙂
5. divertiti! Se non fai le cose con divertimento e passione è difficile che vengano bene…

Che macchina fotografica usi?
Una Canon EOS 450D.

Posso usare le tue foto per il mio blog/sito?
Tendenzialmente NO. Posso fare le dovute eccezioni (ovviamente con i dovuti credit) se mi scrivi e mi spieghi meglio… Per maggiori info sulla riproduzione di foto e contenuti leggi qui.

Posso riprodurre i tuoi contenuti o parte di essi sul mio blog/sito?
Riprodurre integralmente un post, anche citandone e linkandone la fonte, è illegale. Puoi invece citarne parte previa mia autorizzazione, in un contesto adeguato. Per maggiori info sulla riproduzione di foto e contenuti leggi qui.

Come hai fatto a pubblicare un libro?
Aha, questa domanda esce fuori sempre. Dunque: mi ha detto culo! Ecco come ho fatto. Un bel giorno mi arriva la mail di una tipa che ha letto il mio blog, lo trova divertente e ben scritto e mi chiede se ho per caso voglia di scrivere un libro. Era una editor di Rizzoli, e il resto è storia. Se la vera domanda però è ‘come posso riuscire a pubblicare anche io’ il mio consiglio è quello di non partire sconfitti con l’idea che le case editrici cestinino a priori tutto ciò che arriva loro. Non è vero. Il materiale viene letto e gli autori promettenti contattati. I tempi sono lunghi, è vero, ma non abbattetevi. Non serve inviare il vostro manoscritto di 600 pagine in tre copie, basta una scaletta e i primi 3-4 capitoli. Inviatelo alle principali case editrici e buona fortuna!

Quante copie hai venduto?
E’ una bella domanda a cui vorrei rispondere anche io! Mica me li hanno ancora dati i resoconti ;__; Posso però dire che ho raggiunto l’ottava edizione e sono entrata nella collana BEST di Bur (l’economica di Rizzoli), e sono fierissima di ringraziarvi perché la prima delle edizioni si è resa necessaria… 3 giorni dopo l’uscita! Un bellissimo record 🙂

Sto pensando di trasferirmi a Londra. Cosa mi consigli?

Ho scritto un post al riguardo per Vanity Fair, leggilo.

Accetti pubblicità?
Sì. Accetto banner e in alcuni casi anche di recensire eventi/prodotti/località. Questo non interferirà mai con la mia totale indipendenza e libertà di espressione.

Qual è il tuo traffico giornaliero/mensile?
Se vuoi propormi delle collaborazioni e sei interessato alle mie statistiche consulta la sezione CONTACTS.