Tutte le cose che vorrei dirti.

Vorrei dirti che nella vita le cose diventano difficili prima di essere facili. E non diventano nemmeno realmente facili: sei tu che diventi più brava…

Fenomenologia della Celodorista

Life ·
Riflessioni estemporanee sul fenomeno delle Celodoriste*, solo perché la scuola di mia figlia ne contiene in quantità superiori a quelle previste per legge.

1. La Celodorista è in perenne posa plastica. Non la vedrete mai in foto con la spalluccia che piange, la gamba storta e un verdone tra i denti. Ella ha a dinoccolatura base della Barbie, cosa che le permette limitati ma efficaci movimenti di bacino, anche, ginocchia, gomiti e polsi onde ottenere senza sforzo la costante e sprezzante posizione della fumatrice di sigaretta annoiata.

2. La Celodorista è stylist di se stessa. Apparentemente, giornate come quelle in cui tu – per sonno, ritardo, mancanza di voglia, lavatrice da stirare – entri nell’armadio, aspetti che ti si metta qualcosa addosso, e poi riesci con un jeans di due taglie più grande e la felpa con scritto Harvard della terza media, non esistono. Lei se la sente anche al supermercato, nelle sue sneakers in pelle nera sotto ai leggings lucidi. Anche alle otto di mattina davanti all’asilo, con gli shorts neri, gli stivaloni borchiati e una canottiera con scritto HOT.

3. L’interlocuzione base della Celodorista è scoraggiante. Ogni tanto ci provo, ad iniziare una conversazione. E’ una battaglia impari e grammaticalmente cruenta fra domande di senso compiuto (le mie) e monosillabi caricati a pallettoni.

4. La Celodorista viaggia in branco. Ha questa sindrome dell’ape regina per cui ha bisogno di almeno tre persone che quando parla annuiscono alle sue spalle. Ora che ci penso, forse è la sindrome di 50Cents.

5. La Celodorista sceglie bene i suoi amici. Soprattutto le sue amiche, che devono avercela – se non d’oro – quantomeno tempestata di Swarowski, con graziosi wallstickers, con ABS e chiusura centralizzata o disegnata da Renzo Piano.

6. Non è vero che la Celodorista non la dà, anzi: tra le file delle Celodoriste si nascondono le mejo zocc svariate fanciulle oltremodo disponibili con l’altro sesso, specie in giovane età. Se la Celodorista base solitamente ha accalappiato un ottimo partito o lo ha appena mollato alla ricerca del prossimo, puoi star certa che nel suo curriculum figae può vantare tuo marito, tuo cugino o tuo fratello. Sì, quello che vive a New York. Sì, quell’unico giorno che è tornato in Italia.

7. La Celodorista non ce l’ha con gli uomini, ce l’ha con le donne. Perché altrimenti ditemi perché minchia stamattina, con tredici gradi, una school run esclusivamente popolata da madri trafelate, unico uomo il giardiniere ultrasettantenne della scuola, ho subìto la lastra di un gruppo di Celodoriste in stivale, occhialone e sigaretta che avevano fatto gruppetto fuori dall’entrata dell’asilo. Vestite come quelle di Gossip Girl.

8. La verità è che la Celodorista pensa di essere ancora al liceo…

9. …ma non lo è.

10. (muahahaha)

Postilla: in caso di necessità, applicate pure il Celodorismo come antidoto alla depressione, esaltatore dell’autostima e controffensiva al bullismo sentimentale maschile. A volte funziona. Se vi accorgete che quello di girare in gruppo, perculare le donne spettinate, sentirvi troppo fashion e spararvi le pose davanti alla bidella Irma sta diventando un modus operandi, ARIPIJATEVE, come diremmo con estrema grazia a Roma.

*Celodoriste: sì, avete capito bene. Quelle che ce l’hanno d’oro.

—-

Finalmente! So che stavate tutti aspettando di sapere a chi andrà il mitico Robertino.
A nostro – mio, di Porpi, di Robertino, ma pure vostro – insindacabile giudizio i commenti più indovinati sono stati:
1.
“Mamma stasera posso andare a letto con Robertino?”
“Certo amore!”
TizianaM
2.
“Quel Robertino li,sembra piccolo ma l’altro giorno con 4 panini,3 merendine, 2 succhi di frutta,una fetta di crostata, e un paio di calze…NON ERA ANCORA PIENO!”
Dany & il bovaro Flavio
3.
“Oh, Robertino è uno profondo…
Puoi riempirlo di birra e comunque non russa.
Qualsiasi cosa indossi a lui sta bene.
E diciamocelo, è uno che ti copre le spalle!
Io lo sposerei.”
Babs
4.
“Bello il tuo Robertino. Dove l’hai preso?”
“Ci sono queste due tipe che li vendono su internet”
“Fico! Ma se li fanno arrivare dalla Cina?”
“No, no. Tutto rigorosamente made in Italy”
“Ah, buono. Dici che ne hanno ancora qualcuno”
“Come no? C’hanno la cantina piena!”
CherryBlossom
5.
“Signora mi dispiace ma dobbiamo riporlo nella stiva perché non abbiamo più posto nelle cappelliere.
No, é impossibile, io ho bisogno di robertino sotto il mio sedile!”
Valentina
E per scegliere la frase migliore in assoluto mi sono fatta aiutare da Random.org 🙂
Complimenti CherryBlossom!

Invia una mail a LeFunkyMamas per avere il tuo Robertino 🙂

Commenti