Tutte le cose che vorrei dirti.

Vorrei dirti che nella vita le cose diventano difficili prima di essere facili. E non diventano nemmeno realmente facili: sei tu che diventi più brava…

La carogna del lunedì

Life ·

E’ lunedì e io sono incazzata per vari motivi che riassumendo sono: è lunedì. Ma anche: quando finiscono le vaccinazioni dei bambini e le ansie a grappolo che si portano dietro? Che palle.
E perché mi dimentico sempre le visite mediche, i tagliandi e tutte quelle robe lì e finisce che ho dieci visite da prenotare, ma queste vengono surclassate dalla lavatrice che decide di rompersi oggi, che è lunedì, esattamente nell’attimo in cui mi chiamano per lavoro e rispondo, ispezionando il cestello: ‘Pront? Noooo, merda!‘?

E ancora: lo sapevate che la mancanza non è qualcosa di metaforico, ma va a kilometraggio? Perché no, siate sinceri: mi avete mai sentito lamentare del fatto che pur essendo in coppia passo il 90% del mio tempo da sola perché quell’altro sta lavorando a Londra? Ecco. No. Ma OGGI invece sì, perché oggi sta in FINLANDIA porcatroia, e la Finlandia è PIU’ lontana e quindi mi sento PIU’ derelitta e sola del solito. Cioè, la Finlandia porca troia.
(no, ma poi torna)
E niente, forse è per questo che ho eletto Novembre a sacro mese dell’edonismo. Poi arriverà Natale e che fai, torni nei ranghi a Natale con tutti i pandori i panettoni e le feste e i parenti? Ma no. E allora la tirerò avanti il più possibile. Non sarà la Finlandia e nemmeno una lavatrice a fermarmi. Forse una lavatrice finlandese, ma non oggi e nemmeno domani.

Cose belle:
01. Ho trovato un negozio di cookies artigianali kosher, il che significa senza latte, il che significa WOW. Sto meditando di fare un thé per Porpi e le sue amichette. O per me e le mie. LoL.

02. Non contenta, io e le mie amiche più sceme abbiamo deciso di organizzare un party. Un po’ per la mia festa e un po’ no. Abbiamo trovato una location incredibilmente adatta (che però dovrebbe anche incredibilmente accettare, quindi se comunque conoscete location alternative su Roma centro-nord suggeritemele) ed entrare in un negozietto vintage col nome di un mostro mi è sembrato di grande ispirazione. Il dress code sarà: ma come cazzo ti vesti.

03. La pioggia ci ha sorpresi senza ombrello e, grondanti d’acqua, ci siamo rifugiati qui. A mangiare patatine e bere Gazzosa in un early-aperitif 🙂

Adesso devo solo farmi passare la carogna del lunedì.
Com’è andato il vostro weekend, quali sono le vostre carogne e come fate a farvele passare?

Commenti