Tutte le cose che vorrei dirti.

Vorrei dirti che nella vita le cose diventano difficili prima di essere facili. E non diventano nemmeno realmente facili: sei tu che diventi più brava…

Nuova collaborazione: Jamie Mag Italia

Projects ·
jamie mag italia

So che quasi tutti ormai conoscerete Jamie Oliver, ma per farvela breve è quel cuoco inglese che ha brandizzato pure il basilico (ho le prove!).

Ha esordito facendo il cuoco nel ristorante italiano Carluccio, ha proseguito con un programma tv chiamato The Naked Chef ed è successivamente diventato tra i più celebri e amati cuochi inglesi di programma in programma, libro in libro ma soprattutto di battaglia in battaglia, per difendere il cibo ‘vero’ e reinsegnare agli inglesi quando sia bello mettersi ai fornelli. E’ diventato anche il paladino della sana alimentazione scolastica, portando alla luce le schifezze date da mangiare ai bambini a scuola – tra cui il tremebondo pink slime – e istituendo il Food Revolution Day.

Da lì, è diventato un’icona. Un brand. Non solo perché è mediamente gnocco. Cioè, diciamo caruccio. Non è il mio tipo, appartiene a quella categoria maschile vitellozza di cui massimo esemplare è Javier Bardem – ricordate? – ma perché promuove un tipo di cultura sana, allegra, fresca e dalle note tanto Italiane che tutti amano.

Ed ecco qui il Jamie Mag! Il giornale di ricette, spunti, lifestyle e viaggi di Jamie Oliver che finalmente è sbarcato in Italia.

jamie mag italia

Sono molto felice di annunciarvi questa nuova collaborazione perché mi occuperò in particolare di un argomento che amo molto, la sezione Viaggi. Per ora sono solo traduzioni di pezzi stranieri, ma presto chissà che non mi vediate in giro per mercatini del mondo ad assaggiare delizie locali e raccontarvele di persona. Io ci spero 🙂

Intanto, il secondo numero di Jamie Mag è in edicola e l’articolo di cui mi sono occupata, su Istanbul, vi farà a dir poco venire voglia di saltare sul primo aereo!

Fatemi sapere 🙂

Commenti