Tutte le cose che vorrei dirti.

Vorrei dirti che nella vita le cose diventano difficili prima di essere facili. E non diventano nemmeno realmente facili: sei tu che diventi più brava…

Disegnare con i bambini: #esperienzacreativa con Crayola

Projects ·

Viola è praticamente cresciuta con i colori in mano. Tipo che a un anno e mezzo ha dipinto sulla parete della casa in affitto, che era – rullo di tamburi – di STOFFA (sì: wtf? – l’ho pensato anch’io) e a tre ha scritto il suo nome a caratteri cubitali sul muro della cameretta. Muro bianco + pennarello blu = spostiamo la libreria.

Da quando siamo a Londra, poi, l’attività si è intensificata. Qui la creatività per i bambini è incoraggiata in tutti i modi, anche a scuola. Torna a casa ogni giorno con un dipinto, un disegno, un collage o qualcos’altro. In qualsiasi ristorante ci sono fogli e pennarelli. Le attività e i workshop gratuiti di art & craft per bambini sono diffusissime, così anche le feste a tema creativo. Per noi, il paradiso!

cray2

Ed eccoci per il secondo anno ‘ambassador’ di Crayola, uno dei brand di colori e accessori creativi per bambini più affermati. Questa è stata la nostra faccia quando ci è arrivata una scatola piena di colori:

Insomma, siamo prontissime a ripartire con dei piccoli, semplici ma divertenti progetti creativi. Vi ricordate, ad esempio, il quadro arcobaleno di pastelli a cera?

cray1

Per alcune settimane tenete d’occhio la sezione Crayola su Filastrocche.it perché io, insieme ad altre blogger, posteremo lavoretti e idee creative da fare a casa con i vostri bambini.

Intanto, ecco tre modi per disegnare in modo diverso e divertente.

1. Il tema

Disegnate su un foglio un personaggio, ma soltanto la sagoma. Adesso date al vostro bimbo un tema, ad esempio ‘ gita in montagna’, o ‘festa sulla spiaggia’, ma può essere anche qualcosa di assurdo tipo ‘passeggiata nello spazio’ o ‘dentro il tornado’, o magari ‘al castello di Re Artù’. A questo punto lui/lei deve disegnare abbigliamento e accessori adatti. Vince dieci punti se l’abbigliamento è indovinato e un punto in più per ogni accessorio utile al personaggio. Ovviamente potete anche farlo anche tra due o più bambini, e vince chi arriva prima a 50 punti.

2. Il disegno a metà

Ogni volta che Viola si lamenta perché non sa disegnare questa o quell’altra principessa, ecco come la aiuto. Prendo un foglio e traccio una riga verticale. Disegno metà principessa da un lato – in modo molto facile – e, dall’altro lato, lascio che l’altra metà la disegni lei.

cray5  cray3

3. Il disegno a rotazione

Avete presente quel gioco ‘chi è lui/chi è lei/dove sono/cosa fanno” etc. che si giocava scrivendo una frase, piegandola e poi passando il foglio al vicino in modo che le varie storie si mescolassero in modo esilarante? Si può fare la stessa cosa con i disegni. Ogni partecipante (anche solo voi due, mamma/papà e figlio/a) prendete un foglio. Disegnate la testa e piegate il foglio a coprirla, lasciando visibile il collo – poi passate il foglio. Su quello che ricevete disegnate braccia e busto, piegate il foglio lasciando visibile il punto vita, e passate. A questo punto fate lo stesso per le gambe fino alle caviglie e per i piedi. Quando srotolerete il foglio, le figure saranno esilaranti. Ovviamente, più caratterizzate i personaggi e meglio è!

Insomma, a volte bastano fogli, carta e colori per inventarsi un gioco, e spero che questi piccoli spunti vi siano piaciuti.

Vi aspetto anche su Filastrocche per vivere una nuova #esperienzacreativa insieme a me e a tante altre blogger.

 

Commenti