Tutte le cose che vorrei dirti.

Vorrei dirti che nella vita le cose diventano difficili prima di essere facili. E non diventano nemmeno realmente facili: sei tu che diventi più brava…

Partiamo per Disneyland Paris!

Francia Travel ·

Ho fatto il primo viaggio in aereo che avevo undici anni. Viaggiavo – sempre – con quello che mi piaceva definire ‘un taccuino’ come gli esploratori, e invece era solitamente un quadernino che mettevo al sicuro nello zaino. Lo riempivo di pensieri e anche biglietti, adesivi, cose trovate in giro. Insomma, pla prima volta tra le nuvole e mia mamma ci aveva raccontato per filo e per segno come sarebbe stato volare.

Volare.

Mi sembrava una cosa grandissima, importantissima, non stavo nella pelle. Mi manca alla follia, quell’entusiasmo scatenato che provavo da bambina e da ragazzina. Così forte da sentirlo nella pancia, così intenso da andare in giro saltellando, con il sorriso, vedendo tutto rosa e brillante come gli innamorati. E io, dell’idea di viaggiare, ero già innamorata.

Era il 1992 e Disneyland Paris aveva appena inaugurato. Mi papà doveva andare proprio a Parigi per lavoro, decise di portare me e mio fratello con lui. Disneyland: come non andare? Sono sicura, sarà stato emozionantissimo anche per lui, lui che di secondo nome fa Walt – indovinate per quale motivo? (vedi alla voce: la passione di mio nonno per Disney).

Mi ricordo ancora tutte le cose che abbiamo fatto. E ho delle foto ricordo, una in particolare, di me che tento di sfuggire alle braccia di un Ewok – quelli di Guerre Stellari. Io volevo Trilly o Peter Pan ma niente, mi ha acchiappato l’Ewok. Nella foto ho la forma di un boomerang perché sto evidentemente provando a dileguarmi. Ricordo ancora: avevo una giacca bordeaux e i pantaloni gialli, perché da ragazzina sono sempre stata una fashionista.

Image-1

E dunque, eccola la notizia. Quella che mi fa essere tanto fiera di questi sette-anni-sette di blogging: siamo stati invitati da Disneyland Paris per l’inaugurazione della stagione Natalizia.

Non stiamo più nella pelle!!

Disneyland Paris ChristmasNon solo andremo a Disneyland (Disneyland! Non vi fa già sorridere solo il nome? A me sìììì :D). Non solo lo vedremo tutto addobbato ‘per le feste’ – ecco: felicità del Natale + felicità Disney non so, farò scorta per tutto l’anno. Non solo Viola scoprirà per la prima volta tutte le attrazioni stupende come Peter Pan Flight o It’s a Small World (beh, sono quelle che ricordo io, ora ce ne saranno tantissime altre!). Non solo ceneremo insieme al topino Rémy. Non solo vedremo la Parata Natalizia e quella delle Principesse. Ma…

Incontreremo Anna ed Elsa! Penso che dovrò portarmi i sali per far rinvenire Viola. O forse serviranno a me quando lei mi annuncerà che a Londra proprio no, non ci torna, resta a vivere ad Arendelle.

Ma adesso è proprio ora di chiudere le valigie! Seguiteci nel nostro viaggio a Disneyland su Instagram, Facebook e Twitter perché posterò un sacco di foto, update e video, e ovviamente vi racconterò tutto sul blog al mio ritorno.

Disneyland Paris Christmas

Yayyyyy! *____*

Se volete prendere ispirazione e scoprire anche voi la magia del Natale a Disneyland vi dico che troverete questa specialissima atmosfera Natalizia  fino al 7 gennaio, e quest’anno oltre alle principesse di Frozen è possibile incontrare anche la ‘Ribelle’ Merida (ah, i suoi capelli!).

Sul sito ufficiale trovate tutte le informazioni e tante offerte proprio per visitare Disneyland questo inverno.